“Tutto l’ospedale coinvolto per aiutare il pronto soccorso”

Per risolvere i problemi del PS sia a Busto sia a Gallarate, il direttore Brazzoli pensa a soluzioni alternative in mancanza di medici specializzati da assumere

ospedale busto arsizio

« I nostri concorsi sono andati a vuoto. Stiamo valutando altre opzioni per risolvere i problemi del pronto soccorso».
Il direttore generale dell’asse Valle Olona Giuseppe Razzoli non nasconde le criticità dei due PS di Busto Arsizio e di Gallarate balzati più volte agli onori della cronaca a causa del congestionamento. Recentemente, anche la Cgil medici ha presentato un esposto a magistratura e ispettorato del lavoro per denunciare una situazione lavorativa al limite: « Il nostro concorso è servito a stabilizzare chi lavorava già nell’ospedale – commenta Brazzoli – ma non abbiamo ricevuto ulteriori candidature. Ora abbiamo presentato un nuovo bando per l’assunzione di medici internisti.  Tutte le forze dovranno collaborare per evitare i problemi di sovraffollamento del pronto soccorso. Stiamo,o studiando un altro modello di presa in carico, un sistema che coinvolga tutto l’ospedale»

di
Pubblicato il 13 marzo 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore