Non ce l’ha fatta la donna picchiata per strada

Dopo 4 mesi di agonia è deceduta Argia Maria Calmosi, l'84enne aggredita da un ubriaco mentre, insieme alla sorella, passeggiava in via Quintino Sella

polizia stradale

Argia Maria Calmosi, l’84enne di Busto Arsizio picchiata per strada da un uomo ubriaco, non ce l’ha fatta e dopo quattro mesi in ospedale, è deceduta. L’anziana era stata aggrdita il 16 novembre dell’anno scorso in via Quintino Sella, in pieno giorno, mentre la donna passeggiava tranquillamente con la sorella Wilma per strada.

Il racconto della sorella Wilma Calmosi

Le sue condizioni si erano aggravate negli ultimi giorni mentre era ancora ricoverata all’ospedale Niguarda a seguito delle operazioni che aveva dovuto sopportare per le ferite riportate nella caduta, causata dall’aggressore.

L’autore dell’aggressione è un 26enne rumeno, Pardalian Caldarar, senza fissa dimora con alcuni precedenti per furto e rissa. Il giovane, quel giorno, ha incrociato le due donne che passeggiavano e ha colpito prima la 67enne allo sterno con un pugno e subito dopo la più anziana con un altro pugno sul costato. Non contento l’aveva anche spinta a terra, facendole battere la testa. A causa di quel colpo alla testa la donna aveva riportato una triplice frattura al cranio.

Per il 26enne l’accusa rischia di tramutarsi da tentato omicidio a omicidio colposo.

 

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 marzo 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore