Scoperta una chiesa “abusiva” in via Gaeta

In via Gaeta la Polizia Locale ha scoperto che un laboratorio artigianale è stato convertito una chiesa che fa riferimento alla Redeemed Christian Church of God nigeriana

Redeemed Christian Church of God

50 sedie ordinatamente disposte davanti ad una pedana con pulpito, numerosi strumenti musicali, mixer e amplificatori oltre a stufe a fungo per il riscaldamento, un frigorifero e un forno microonde. E’ questo che gli ispettori della Polizia Locale si sono trovati davanti entrando in uno stabile di via Gaeta, scoprendo così che quello che doveva essere un laboratorio artigianale era stato convertito a luogo di culto. Abusivo, naturalmente.

I responsabili sono i seguaci della “Redeemed Christian Church of God“, un movimento pentecostale fondato dal reverendo Josiah Akindayomi a Laos, in Nigeria, nel 1952 e che oggi conterebbe 5 milioni di seguaci nel mondo. Nel nord Italia si contano due chiese ufficiali -a Torino e Milano (da cui è tratta la foto in alto, ndr)- più questa scoperta a Busto Arsizio.

Non certo una novità, dato che la prima ispezione in quell’area è avvenuta nel 2015 ma in quell’occasione si contestarono a proprietà e affittuari solo alcune opere edilizie abusive. Ora -dopo una segnalazione anonima- gli agenti e i tecnici di Palazzo Gilardoni sono tornati ad ispezionare l’area e questa volta hanno ordinato di cessare ogni attività entro 90 giorni.

di marco.corso@varesenews.it
Pubblicato il 13 marzo 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore