Telepass aiuterà gli automobilisti a risolvere i problemi con Pedemontana

Un indirizzo mail dedicato aiuterà a risolvere i problemi del doppio pagamento di Pedemontana. Telepass si appella agli automobilisti: "Mandateci le segnalazioni per trovare una soluzione"

pedemontana varie

segnalazioni.pedemontana@telepass.com . E’ questo l’indirizzo mail che potrà aiutare tutte le persone che in queste settimane stanno ricevendo solleciti di pagamenti da parte di Pedemontana di transiti già pagati attraverso Telepass.

L’azienda è infatti venuta a conoscenza solo tramite VareseNews dei problemi che stanno affliggendo tanti automobilisti che pagano (o credevano di pagare) i transiti su Pedemontana con il Telepass e ha quindi deciso di intervenire direttamente. «L’indirizzo mail servirà a raccogliere le segnalazioni dei problemi per trovare una soluzione» fa sapere l’ufficio stampa di Telepass e proprio per questo l’azienda chiede agli utenti di inviare segnalazioni che siano il più dettagliate possibile «anche con foto o screenshot delle fatture».

Un servizio di assistenza che sarà gestito direttamente da Telepass e questo può rassicurare i tanti che in questi anni hanno avuto dei problemi e disguidi con il servizio clienti di Pedemontana. «Noi siamo l’azienda leader del settore e dobbiamo sempre cercare di migliorarci-precisano da Telepass-. Quindi nel tentativo di una costante e assoluta collaborazione con gli utenti invitiamo quindi tutti i nostri clienti a rivolgersi a noi».

Quello in questione è infatti un problema inedito. Fino a qualche tempo fa Telepass ha dovuto affrontare un’altra criticità, quella del mancato riconoscimento delle targhe da parte dei varchi. In questo caso i software del free flow (un sistema ideato, pensato e gestito direttamente da Pedemontana, ndr) non riuscivano ad associare il dispositivo sull’auto alla rispettiva targa, il pedaggio non veniva conteggiato e quindi alla fine l’utente si ritrovava il sollecito di pagamento a casa. Questa problematica sarebbe ora in via di completa risoluzione, mentre per questa del doppio pagamento siamo solo all’inizio.

di marco.corso@varesenews.it
Pubblicato il 29 marzo 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore