Tosi lascia il consiglio, al suo posto entrerà Paolo Efrem

Sarà il primo consigliere comunale di colore di Busto Arsizio. Cresciuto ai Santi Apostoli da genitori eritrei, entra in consiglio con Busto Grande

paolo efrem busto grande

Matteo Tosi di Busto Grande ha annunciato le sue dimissioni da consigliere comunale con l’intenzione di dedicarsi a pieno al ruolo di garante dei detenuti. Con un discorso a braccio, pronunciato ieri sera (lunedì) durante il consiglio comunale dedicato al bilancio, ha annunciato la decisione che apre le porte della sala esagonale a Paolo Efrem che sarà il primo consigliere comunale di colore della storia di Busto Arsizio.

Chi è Paolo Efrem

Nasce da genitori eritrei a Busto Arsizio nel 1981 ed è cresciuto nel quartiere dei Santi Apostoli. Alle ultime elezioni amministrative si era presentato nella lista Busto Grande e ha ottenuto 82 preferenze. Suo papà è in Italia dal ’73, durante la guerra tra Etiopia ed Eritrea. Viene da una famiglia in vista e suo nonno è stato ministro così come lo zio Sebaht Ephrem che ha ricoperto il ruolo di ministro della Difesa e poi anche dell’energia

Paolo ha una compagna e un figlio di 16 mesi, lavora come consulente assicurativo. La sua passione sportiva è il calcio ed è allenatore all’Accademia Inter a Milano. Ha anche un passato da calciatore a livello dilettantistico.

Lo zio Sebah Ephrem ministro in Eritrea

La politica, invece, è la passione di famiglia. Si è avvicinato a Busto Grande grazie all’amicizia con Matteo Sabba, animatore della lista. Paolo ha partecipato al laboratorio di idee che riuniva esponenti storici della destra come Checco Lattuada e della sinsitra come Antonio Corrado, ma anche persone che non si erano ancora impegnate in politica: «Le mie radici politiche sono nel centrosinistra e sono stato vicino ai Ds. Da quando si è trasformato in Pd mi sono allontanato. Nonostante abbiamo storie politiche completamente differenti dico che Checco Lattuada è una persona stupenda» – afferma il consigliere comunale in pectore.

L’incontro con Busto Grande

Per Efrem le ideologie non esistono più: «Busto Grande mi ha insegnato a superare gli steccati e le dicotomia destra-sinistra. In consiglio porterò i punti del nostro programma. Rimango fuori dalla maggioranza ma sono pronto ad appoggiarla se porterà avanti punti del programma di Busto Grande e in particolare quelli più vicini alle mie idee».

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 27 marzo 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore