Da 50 a 200 euro per i minori che fanno sport, la Regione riconferma la dote

provvedimento a sostegno delle famiglie in condizioni economiche meno favorevoli. Attenzione particolare ai minori diversamente abili attraverso una riserva del 10 per cento delle risorse disponibili

Porto Ceresio - La terza Giornata dello sport

La “dote sport” di Regione Lombardia riconfermata per un nuovo anno. Introdotta nel 2014 la dote sport è un aiuto economico a sostegno delle famiglie in condizioni economiche meno favorevoli per avvicinare i propri figli alla pratica sportiva. Ha un valore minimo di 50 e massimo di 200 euro.

Nel 2017 ha richiamato l’interesse di molte famiglie: 18.726 le domande pervenute. Ora, dalla Giunta lombarda, è arrivata la riconferma: “anche per il prossimo anno sarà attivata la Dote Sport – ha detto l’assessore allo Sport e Giovani di Regione Lombardia, Martina Cambiaghi -, il miglior modo per insegnare ai ragazzi educazione, rispetto delle regole e degli avversari. Una delle novità di questa edizione e’ che abbiamo voluto privilegiare i nuclei familiari con minori diversamente abili”.

Un’attenzione particolare è stata dedicata ai minori diversamente abili, attraverso una riserva del 10 per cento delle risorse disponibili.

Nel 2017 le risorse disponibili hanno consentito di assegnare la Dote Sport a 10.478 famiglie beneficiarie sulle 18.479 in possesso dei requisiti, pari al 57% delle domande presentate. A richiederla bambini/ragazzi di genere prevalentemente maschile (60%); fascia di età prevalente compresa tra i 6 e gli 11 anni (67%); minori diversamente abili beneficiari pari all’8% delle domande finanziate (842), rispetto al 6% della Dote Sport 2016; la Dote Sport e’ richiesta principalmente per praticare il calcio (31%), il nuoto (17%), la pallavolo e il basket (entrambe al 10%). La tradizionale maggior concentrazione di domande a Milano (Mi Comune 15%, Mi Città Metropolitana 22%), Brescia (14%), Bergamo (12%), Monza Brianza
(9%) e Varese (6%).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore