Alla Colacem un anno senza infortuni

Tra le azioni messe in atto, un sistema di informazioni condiviso con gli altri stabilimenti del gruppo in grado di diffondere all’interno dell’azienda i dati riguardanti gli eventi infortunistici, i mancati infortuni e gli incidenti

colacem

La società Colacem, produttrice di cemento, fa sapere che lo stabilimento di Caravate ha recentemente festeggiato 365 giorni senza infortuni. Il bisogno di sottolinearlo rivela anche l’eccezionalità di questo risultato a fronte di un dato complessivo nazionale poco esaltante. Nel 2017 in Italia le denunce d’infortunio pervenute all’Inail sono state 635.433, tra queste anche 1029 relative a infortuni mortali.

Nel cementificio di Caravate c’è grande soddisfazione di tutti i dipendenti per il risultato raggiunto. Tra le azioni messe in atto, sempre maggiore utilità sta assumendo uno specifico sistema informativo di condivisione in grado di diffondere all’interno dell’azienda i dati riguardanti gli eventi infortunistici, i mancati infortuni e gli incidenti. Informazioni rilevanti che hanno creato anche un virtuoso processo di confronto tra il personale dei vari stabilimenti, sempre più attento a evitare comportamenti non appropriati. Nel 2017 gli infortuni negli stabilimenti del gruppo sono stati 10,36 con una riduzione di circa il 45% rispetto all’anno precedente. Si tratta del miglior risultato dall’avvio del progetto “Sicuramente”.

Mario Capolli, direttore dello stabilimento Colacem di Caravate, ha sottolineato che«Il gioco di
squadra, la professionalità e l’impegno costante, sono stati determinanti per il successo in questo
tipo di progetto. La sicurezza dipende innanzitutto dal comportamento di ciascuno di noi ed è
profondamente legato al tema culturale».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore