Anci Lombardia vuole contare nelle decisioni della Regione

Ha fatto tappa nel palazzo comunale varesino l'Ancitour, promosso per ascoltare le richieste del territorio e promuovere un confronto continuo con la giunta Fontana

riunione anci Lombardia

Ha fatto tappa a Palazzo estense il tour di Anci Lombardia. Per confrontarsi con gli amministratori e promuovere il territorio, l’associazione di rappresentanza degli enti locali si è fermata a Varese. Nella “sala matrimoni”, alla presenza di alcuni amministratori tra cui il neo parlamentare Matteo Bianchi il Presidente di Anci Lombardia Virginio Brivio ha riassunto quali sono gli argomenti sul tavolo che sono stati presentati al governatore lombardo Attilio Fontana.

Dopo i saluti del sindaco di Varese Davide Galimberti che ha fatto gli onori di casa ringraziando il supporto e il sostegno di Anci alle amministrazioni locali per gestire un’amministrazione sempre più complessa e che ora, per fronteggiare la scarsità di fondi, è chiamata a stringere alleanze con i privati, con sistemi di collaborazione complessi che, a volte, il personale risicato a disposizione non riesce a condurre.

Virginio Brivio ha elencato le priorità sul tappeto: l’autonomia che, dopo la pre-intesa raggiunta tra il precedente Governo e le regioni Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, deve essere declinata secondo modelli che non taglino fuori i territori nel nome di una supremazia centrale regionale ma si costruisca attorno a tavoli di discussione e confronto per condividere percorsi, strategie e incarichi; la centralità del sistema del welfare che poggia sulla legge di riforma della Sanità e che ora deve trovare piena e concreta attuazione con il potenziamento dei territori dove però, parte sociale e parte sanitaria vadano a integrarsi senza rapporti di vassallaggio ma in un sistema ampio coordinato a livello regionale e locale; l’urbanistica con la definizione di alcuni atti applicativi della legge sul consumo di suolo con particolare attenzione al recupero delle aree dismesse e allo snellimento delle procedure per la bonifica. Importante sarà poi il tema del trasporto pubblico dove gli enti locali, che si occupano del trasporto su gomma, e la Regione, deputata a gestire il trasporto su rotaia, si parlino per uno sviluppo omogeneo che vada nel senso del potenziamento facendo attenzione al tema dell’ambiente e dell’inquinamento della zona padana.

Ultimo tema in agenda, non meno importante, quello della legalità dove le difficoltà dei piccoli enti vengano raccolte dalla Regione accompagnando le singole realtà nei processi operativi secondo le leggi e le norme.

Tra le priorità anche la ludopatia, perché si continui nel contrasto con politiche disincentivanti , e il recupero per scopi sociali dei beni conquistati alla malavita.

Presenti in sala anche  Pier Attilio Superti, Segretario generale Anci Lombardia, Massimo Simonetta, Direttore AnciLab e Onelia Rivolta, Vice Direttore AnciLab

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore