Angelo Scola e la sfida al “postcristianesimo”

La conversazione con l'arcivescovo emerito di Milano è promossa dal Centro Culturale Tommaso Moro

Cuasso al Monte - Visita card. Scola - foto di Maurizio Borserini

L’arcivescovo emerito Angelo Scola a Gallarate, per riflettere sul «postcristianesimo».

La conversazione con Scola è promossa dal Centro Culturale Tommaso Moro e sarà ospitata all’Istituto Sacro Cuore, mercoledì 11 aprile.

«Né rimpianto per un passato che non tornerà più, né lamento per le difficoltà del presente» è la sintesi dell’approccio critico.

«Di fronte alla progressiva riduzione della pratica cristiana, una volta crollato il cristianesimo di convenzione che innervava l’intera società occidentale, Cristo e la Sua Chiesa hanno ancora qualcosa da comunicare alla speranza dell’uomo postmoderno? Questa domanda, che può sembrare inopportuna, fuori luogo o semplicemente riservata a chi professa la fede cattolica, è invece il culmine di un’analisi di quanto sta accadendo alla nostra Società e che riguarda tutti, cattolici e non cattolici. Infatti la domanda genera questa considerazione: se il cristianesimo non sa interloquire adeguatamente e teme di mettersi “alla scuola” delle domande dell’uomo per accogliere e spalancarle, è destinato a essere un postcristianesimo, una sorta di anestetico troppo debole e ormai inutile per affrontare il travaglio del nostro tempo. Vogliamo affrontare questi temi in un incontro/conversazione con colui che è stato alla guida della Chiesa Ambrosiana fino all’anno scorso e che ha accettato straordinariamente di venire nella nostra Città».

Appuntamento mercoledì 11 aprile 2018, alle ore 18:00, nell’Aula Magna Istituto Sacro Cuore di via Bonomi 4 a Gallarate.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore