Astuti (Pd): “Su Pedemontana grave presa in giro dei cittadini lombardi”

Il Consigliere Regionale del PD Astuti: “La nuova giunta regionale sconfessa le decisioni prese da Maroni. Dal centrodestra continue false promesse”

samuele astuti

«Un altro grave inciampo della giunta Fontana che sconfessa le false promesse del precedente Governatore, prendendo atto di un fallimento eclatante».

Queste le dure dichiarazioni di Samuele Astuti, neo consigliere regionale del Partito Democratico, in merito alla rinuncia a togliere il pedaggio sulle tangenziali di Varese e Como.

«Solo pochi mesi fa – prosegue il segretario provinciale del PD di Varese – l’ex Governatore Maroni annunciava la totale gratuità delle Tangenziali di Pedemontana, nell’ambito del più ambizioso progetto battezzato “Lombardia Mobilità”. Ora, a campagna elettorale ormai conclusa, la nuova giunta decide di fare retromarcia, criticando l’iniziativa della precedente amministrazione, per di più a mezzo stampa. La domanda sorge spontanea: perché allora la maggioranza di centrodestra, la stessa di adesso, non espresse le perplessità ora evidenziate rispetto al progetto? Viene il dubbio che sia stato costruito ad hoc, confezionato solo per le elezioni. Un’altra presa in giro dei cittadini lombardi di cui proprio non si sentiva il bisogno. Rispetto a Pedemontana, urge ristrutturarne il debito, ripensandone totalmente il modello di business, oltreché portare a compimento le opere di compensazione già concordate. Quali sono le intenzioni della giunta in proposito?».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore