Caja: “All’inizio grande energia, alla fine grande cuore”

Il coach biancorosso entusiasta dei suoi ragazzi: “Ora ci meritiamo i play-off”. Menetti “Brava Varese, impariamo da voi”. Avramovic e Cain ci credono: "Non vogliamo fermarci"

basket pallacanestro varese openjobmetis grissin bon reggio emilia

C’è un sogno playoff da realizzare, e così la Openjobmetis non ci sta a perdere la partita contro Reggio Emilia, davanti a un PalA2A quasi tutto esaurito. I biancorossi lo dimostrano fin dalle prime battute di gioco, descritte così da coach Attilio Caja, arrivato in sala stampa con il sorriso stampato in faccia: «Il primo quarto è stato strepitoso, giocato con una carica incredibile e un dominio fisico e mentale su ogni aspetto del gioco. Con un avvio di gara così, il calo però era fisiologico. Non potevamo mantenere quella intensità fino alla fine, ma sono comunque stati bravi Tambone e Natali, e tutti quelli che sono entrati man mano, che hanno permesso ai titolari di rifiatare».

Galleria fotografica

Pallacanestro Varese - Grissin Bon Reggio Emilia (foto Borserini) 4 di 45

«Nel momento più difficile – continua Caja – la squadra ha tirato fuori tutto quello che aveva, con una difesa eccellente. Se all’inizio in campo si è vista grande energia, alla fine ci abbiamo messo un grande cuore. Reggio Emilia aveva descritto questa gara come uno spareggio per i playoff, e noi abbiamo dimostrato di meritarceli».

Queste poi le parole del coach sull’ultimo arrivato, Tomas Dimsa, a referto con un solo minuto di gioco: «Tomas è appena arrivato, è ovvio che non sia ancora in grado di giocare, anzi ho sbagliato io a metterlo in campo: quel minuto toccava a Natali.  Siamo però tutti convinti che con una settimana in più di lavoro Dimsa diventi una pedina fondamentale per le ultime partite della stagione regolare».

«Purtroppo devo commentare un’altra sconfitta della mia squadra – spiega invece sull’altro lato del parquet Massimiliano Menetti – Sfortunatamente è la terza partita dove facciamo grandi cose nonostante gli infortuni, ribaltiamo il risultato per un momento, ma poi non abbiamo la forza di portarla a casa fino alla fine. Negli ultimi due minuti finali l’energia è venuta meno». Il coach della Grissin Bon spende poi parole buone per Varese: «Dobbiamo emulare la Openjobmetis, che ha tirato fuori il carattere e il meglio di sé dopo una striscia negativa. Pensiamo a vincerne almeno una, poi penseremo ai play-off».

Massima soddisfazione anche da parte dei giocatori, che sottolineano l’ottima prova di squadra e la carica trasmessa dal pubblico.«Dopo i primi minuti ad altissima intensità, la stanchezza si è fatta sentire – ammette Aleksa Avramovic – ma grazie ai tifosi che ci hanno trasmesso una grandissima energia per ribattere i colpi di Reggio. Siamo davvero in grandissima forma e non vogliamo fermarci; ora la testa a Bologna, e poi a tutto quello che verrà».
Fa eco al compagno anche il pivot Tyler Cain: «E’ stata una grandissima vittoria di gruppo, in cui siamo stati bravi a rimanere concentrati e a riadattarci alle mosse di Reggio Emilia che sembrava recuperare. I playoff? Io ci credo da inizio stagione».

di
Pubblicato il 15 aprile 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Pallacanestro Varese - Grissin Bon Reggio Emilia (foto Borserini) 4 di 45

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore