Una canzone per Giulia: e la pediatria vince

“Senza nulla in cambio” è il concorso nazionale promosso dall’Associazione con Giulia della Pediatria di Bergamo vinto dai piccoli della pediatria di Busto

“Senza nulla in cambio”. Una canzone nata, scritta e interpretata nella corsia della pediatria di Busto Arsizio ha vinto il concorso  nazionale dell’Associazione con Giulia della Pediatria di Bergamo.

Nata come un gioco, la canzone è stata realizzata nella scuola della pediatria insieme alla maestra Rosella e al Ponte del Sorriso con i volontari del Ctbo prendendo in prestito la musica del popolare brano interpretato da Giusy Ferreri e Baby K “Bangkok”,

Dopo aver composto il brano, i bambini lo hanno interpretato realizzando un video divertente, reso ancora più simpatico da diverse stonature e tante risate.

Qualche giorno fa è arrivata la telefonata di invito alla premiazione, che ha lasciato intendere che il video sarebbe stato semplicemente menzionato. Inaspettatamente, invece ha ottenuto proprio il primo premio assoluto! 

A consegnare il premio alla maestra Rosella, all’educatrice Margherita e a Emanuela Crivellaro de Il Ponte del Sorriso, il papà di Giulia, Antonio Gabrieli, con un assegno di 300,00 euro a sostegno delle attività didattiche per i bambini in ospedale. A vincere sono state l’allegria e la gioia del donare senza ricevere nulla in cambio, così tanto trasmesse dal video da rappresentarne la motivazione per il primo premio. Un grande riconoscimento a chi ogni giorno porta la stessa allegria e gioia ai bambini nei reparti.

Giulia aveva 14 anni, era una ragazzina bella, solare, amava viaggiare e fare shopping. Era malata di tumore ma non si è mai arresa, ha continuato a combattere e a sorridere fino alla fine. Aveva il talento della scrittura, per questo ha voluto raccontare la sua storia e la testimonianza della sua malattia in un racconto che è diventato poi un libro intitolato “Un gancio in mezzo al cielo”. L’Associazione con Giulia Onlus, costituita dai genitori e da alcuni famigliari e amici, è nata con l’intento di dar vita ai progetti ed ai sogni di Giulia, dando particolare attenzione alla Scuola in Ospedale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 aprile 2018
Leggi i commenti

Video

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore