Daniel Libeskind al Maga

L’architetto progettista del nuovo World Trade Center di New York terrà una lectio magistalis sabato 14 aprile

Arte - Mostre

L’appuntamento con l’architetto progettista del nuovo World Trade Center di New York inaugura la rassegna “ArchiMade 2018, workshop di architettura, urbanistica, design. Città di Gallarate”.
Sabato 14 aprile 2018, alle ore ORE 18.30 il MA*GA di Gallarate sarà teatro di un grande appuntamento con Daniel Libeskind, uno dei più importanti esponenti dell’architettura mondiale contemporanea.
Con la sua lectio magistralis, il progettista del nuovo World Trade Center di New York inaugurerà la rassegna “ArchiMade 2018, workshop di architettura, urbanistica, design. Città di Gallarate”, un format annuale che studierà un percorso di costruzione e di progettazione della città che verrà.
Come afferma Alessandro Petrone, assessore all’urbanistica e all’ambiente di Gallarate, “ArchiMade ha l’ambizione di proiettare la città oltre i confini nazionali con approfondimenti di carattere tecnico e scientifico che vedranno il coinvolgimento di tutte le parti interessate alla crescita del nostro tessuto urbano, ovvero cittadini, realtà associative, imprenditoriali, professionali, scuole e parti sociali. Vogliamo che a Gallarate prenda forma una sorta di “tavolo di confronto” permanente, un vero laboratorio di idee”.
L’incontro con Libeskind sarà un’occasione di crescita culturale e di confronto sul futuro di Gallarate.
Le opere del’architetto di origine polacca, tra i principali interpreti del decostruttivismo, hanno infatti caratterizzato lo sviluppo urbanistico di metropoli quali New York, Londra, Berlino, Milano e molte altre.

La Lectio Magistralis, condotta in dialogo con Marco Carminati, metterà in luce il contributo di Daniel Libeskind alla storia dell’architettura contemporanea. Al centro del dialogo sarà posta una questione centrale per lo sviluppo della città contemporanea: il problema del riuso e del recupero di edifici storici e della riconversione di importanti aree urbanistiche non solo in grandi città quali Berlino o New York, ma anche in contesti più periferici o di medie- piccole dimensioni, come per esempio, la città stessa di Gallarate. Un altro tema strettamente attuale sarà legato alla questione della verticalità: in assenza di metri cubi di estensione orizzontale del territorio ha ancora senso, e in che misura, parlare di sviluppo verticale della città? Infine, Libeskind parlerà di musei, mettendo a fuoco la posizione di uno degli architetti più celebri per progettazione e ripensamento di musei contemporanei, del contributo che un istituto culturale può dare alla crescita e sviluppo di una comunità.

Ingresso gratuito. L’evento è realizzato in collaborazione con il Comune di Gallarate e l’Ordine degli Architetti di Varese, mail sponsor Rigolio Arredamenti

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore