Debito pubblico, una storia da riscrivere

Sabato 14 aprile a partire dalle 19. nella sede in via della Missione  12 si parla di debito pubblico e dei suoi effetti economici, sociali ed ambientali

debito pubblico

E se questo debito fosse frutto di una scelta ragionata per imprigionare i popoli? E se il tutto fosse finalizzato a impoverire i popoli asservendoli alle logiche dominanti della finanza e di un mercato neoliberista, ormai esanime, che distrugge posti di lavoro o uccide i lavoratori, il pianeta, la nostra casa comune?”.

A queste e ad altre domande tenta rispondere l’incontro di In-Formazione, organizzato dalla comunità dei Missionari Comboniani di Venegono Superiore che si terrà  sabato 14 aprile a partire dalle 19. nella sede in via della Missione  12 a Venegono Superiore.

L’incontro, aperto a tutti, si inserisce nell’ambito del cammino di formazione del Gim (Giovani Impegno Missionario) proposto ai giovani dai 18 ai 35 anni.

Relatori della serata il dottor Vincenzo Bello, napoletano verace, economista del debito e membro del comitato “No debito” di Napoli. Insieme a lui ci sarà padre Giulio Albanese, missionario comboniano, noto giornalista, direttore della rivista Popoli e Missione e autore del libro “Poveri noi”.

Al termine dell’incontro, come ormai tradizione, la possibilità  di condividere la cena (basta portare cibo o  bevande per se stessi e per un’altra persona).

Per ulteriori informazioni telefonare a Antonio Soffientini 3711777143 oppure Maurizio Balducci 3249274070

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore