Il defibrillatore “scomodo” di Luino

L'opinione del lettore che documenta tutto con foto e un breve testo: «Queste iniziative sono benvenute...ma con un po' più di senso pratico»

Defibrillatore \"scomodo\" a Luino

Egregio Direttore,

Galleria fotografica

Defibrillatore \"scomodo\" a Luino 4 di 4

Faccio riferimento al Vs. servizio del 12 marzo 2018, riguardo l’ obiettivo di una “comunità sempre più cardioprotetta”.

La protezione non deve avvenire però tramite recinzione o cancello.

Nel caso della postazione con defibrillarore, nella caserma dei Vigili del Fuoco di Luino, nessuno ha pensato bene di rendere più accessibile il dispositivo.

Ora, in situazioni di emergenza, dove il tempo è preziosissimo, le soluzioni sono due:

1) Si scavalca la cancellata, fortunatamente bassa

2) Si suona e si attende che qualcuno apra il cancello.

Nel primo caso ci si augura che a scavalcare sia una persona con un buono stato di salute ed una certa agilità.

Nel secondo caso ci si augura che il personale che deve aprire non sia impegnato già in qualche altra attività.

Queste iniziative sono benvenute…ma con un pò più di senso pratico.

Ci si lamenta spesso della burocrazia. Questa volta non è lei la responsabile.

Benissimo le altre postazioni disseminate per Luino.

Cordialmente

(lettera firmata)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 aprile 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Defibrillatore \"scomodo\" a Luino 4 di 4

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore