Doppio appuntamento questo mese con l’Angolo dell’Avventura di Varese

Mercoledì 18 Aprile 2018 videoproiezione su Cambogia-Vietnam al Centro Incontri di Avigno, in via Oriani 121. Giovedì 19 aprile appuntamento con “L’aperiviaggio”, alle ore 19 presso DNA

varie

Doppio appuntamento questo mese per l’Angolo dell’Avventura di Varese.

Mercoledì 18 Aprile 2018 videoproiezione su Cambogia-Vietnam di Rita Nanni e Daniele Macchi. Come di consueto la serata si svolgerà nel Centro Incontri di Avigno, in via Oriani 121, con inizio alle ore 21 ed ingresso gratuito.

Così gli autori descrivono la serata: “Cambogia – Vietnam è un viaggio molto intenso e vario. Purtroppo entrambi i Paesi sono tristemente conosciuti per gli eventi bellici che hanno devastato i due Paesi nella storia recente. La Cambogia e’ stata interessata massicciamente dagli attacchi aerei e terrestri americani (1969-1970) nel corso della guerra del Vietnam e vive ancora oggi la tragedia delle mine antiuomo e delle bombe inesplose. La sua popolazione e’ stata ulteriormente decimata durante il regime di Pol Pot negli anni ’70. Nel 1978 l’esercito vietnamita invase la Cambogia, conquisto’ Phnom Penh e caccio’ Pol Pot con i suoi fedelissimi nelle foreste al confine con la Thailandia. Fortunatamente il suo meraviglioso sito di Angkor (patrimonio Unesco dal 1992) il cui tempio piu’ famoso Angkor Wat (che e’ raffigurato sulla bandiera nazionale) si e’ preservato. La capitale, Phnom Penh, sorge sui fiumi Tonle Bassac e Tonle Sap. I suoi monumenti piu’ visitati sono il palazzo reale e la pagoda d’argento famosa per il suo pavimento fabbricato con lastre d’argento e per il Budda di smeraldo. Il luogo piu’ tristemente conosciuto e’ il liceo S21 che fu utilizzato, durante il regime di Pol Pot, come luogo di detenzione, tortura e morte. Nel 1975 Pol Pot trasformo’ Phnom Penh in una citta’ fantasma deportando nelle campagne tutti i suoi cittadini. Il Vietnam ha vissuto un conflitto armato combattuto fra il 1955 e il 1975 (con la presa di Saigon). Il conflitto si svolse prevalentemente nel territorio del Vietnam del sud e vide contrapposte le forze insurrezionali filo-comuniste – sorte in opposizione al governo autoritario filo-statunitense costituito nel Vietnam del Sud – e le forze governative della Repubblica del Vietnam – creata dopo la conferenza di Ginevra del 1954, successiva alla guerra d’Indocina contro l’occupazione francese. Il Paese e’ molto vario. A nord si possono fare belle passeggiate fra i villaggi immersi nelle risaie terrazzate e abitati da popolazioni di numerose etnie che indossano ancora i vestiti tradizionali, navigare nella Baia di Halong, famosa per le formazioni rocciose. La capitale, Hanoi, conserva ancora nel suo centro storico le stradine dedicate ai vari mestieri. Molto interessante e’ il Museo Etnografico ed il Mausoleo di Ho Chi Minh. Nella parte centrale del Vietnam assolutamente da non perdere la visita alla cittadella imperiale di Hue antica capitale, edificata sulle sponde del fiume dei profumi e dichiarata patrimonio dell’Unesco dal 1993 e alle famose tombe degli imperatori. Molto piacevole e’ passeggiare nelle stradine pedonali della cittadina storica di Hoi An. Nel 1999 la città vecchia venne dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, come esemplare ben conservato di porto commerciale sud-orientale tra il XV ed il XIX, ed i cui edifici mostrano una fusione unica di tradizione locale ed influenza straniera. Dichiarata Patrimonio dell’Unesco che si e’ miracolosamente salvata dai bombardamenti a differenza del sito archeologico Cham di My Son che, invece, ha subito tremende devastazioni. Nella parte sud molto interessante e’ la visita ai tunnel di Chu Chi, un museo all’aperto che racconta la vita dei guerriglieri e di come venivano costruite le trappole per colpire i soldati americani con i pochi mezzi che avevano a disposizione. Anche la visita al tempio del caodanesimo di Tay Ninh e’ molto interessante e particolare. E’ una religione in cui Dio viene rappresentato come un occhio divino . I “santi” o “spiriti guida”, nel caodaismo sono diversi. Tra loro, fra i piu’ conosciuti : Krishna, Mose’, Buddha, Confucio, Gesu’, Maometto, S. Antonio Abate, Giovanna d’Arco, Victorio Hugo. Ho Chi Minh (ex Saigon e’ stata la capitale del Vietnam del Sud tra il 1955 e il 1975.) E’ una citta’ moderna e molto dinamica sul fiume Saigon. Il suo museo della guerra e’ estremamente interessante”.

La serata prosegue poi con una breve proiezione riguardante “tribù Nord Vietnam”. Daniele Macchi racconterà la ricerca e l’incontro con alcune delle 54 minoranze etniche Vietnamite. Durante il racconto di viaggio visiteremo i principali mercato di Can Cau e Bac Ha, faremo trekking nella zona di Sapa ed incontreremo le etine dei H’mong, i Dao ed i rari Pathen e LoLo ecc…

Giovedì 19 aprile appuntamento con “L’aperiviaggio”, un incontro per sorseggiare un aperitivo in compagnia, parlare di viaggi e conoscere i coordinatori della nostra zona. L’appuntamento è per le ore 19 presso DNA, noto locale di Varese, sito in via Piemonte 3.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore