Il faggio soffre, “trasloca” da via Primo Maggio a Villa Gianetti

Già in passato alcune piante erano morte nella zona del sottopassaggio, ora si cerca di porre rimedio

Trasloco del faggio: da via Primo Maggio a Villa Gianetti

Un cambio di location nella speranza di salvare una pianta sofferente: nell’ultima settimana gli operai dell’assessorato al verde guidato da Gianpietro Guaglianone hanno “traslocato” un faggio da via Primo Maggio al giardino di Villa Gianetti.

In sostanza gli operai comunali, su indicazioni dell’esperto agronomo che segue la flora comunale, hanno spostato un faggio dall’aiuola accanto al sottopassaggio di via Primo Maggio al giardino della sede di rappresentanza di via Roma.

Da tempo ormai la pianta appariva in sofferenza ed già in precedenza altre, dello stesso tipo nella stessa zona, avevano finito per morire. Così gli esperti hanno deciso, per salvare l’essenza, di trasferirla. L’intervento regalerà una migliore visuale nella zona del sottopassaggio che però non resterà sguarnita. L’idea ora è quella di posizionare alcune camelie. Nel frattempo nella nuova sede di Villa Gianetti il faggio potrà tornare all’originario splendore.

di saragiud@gmail.com
Pubblicato il 03 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore