La città spinge la Bpm Sport Management per la finale di Euro Cup

Tutto pronto per la finale di ritorno nelle acque della piscina Manara tra i mastini di coach Baldineti e i campioni in carica del Ferencvaros

presentazione finale len eurocup 2018 bpm sport management

Tutti uniti per spingere la Bpm Sport Management verso il primo titolo europeo della sua storia contro gli ungheresi del Ferencvaros. La Piscina Manara domani sera, mercoledì ore 19, sarà una bolgia a sostegno della squadra che gioca nella vasca bustocca e che sta facendo appassionare alla pallanuoto tanti bustocchi.

Per questo oggi in sala consiliare, in occasione della presentazione della sfida di ritorno della finale di Len Euro cup, c’erano il sindaco Emanuele Antonelli, l’assessore allo Sport Gigi Farioli, l’assessore al marketing territoriale Paola Magugliani e il presidente dell’Assb Tosi, in rappresentanza di 64 società sportive associate.

Al tavolo c’era anche il team manager del Ferencvaros, squadra ungherese dalla grande storia e già abituata a questi palcoscenici internazionali. Gli ungheresi sono anche in vantaggio dopo aver vinto la sfida di andata 9-8.

A fare da cerimoniere l’assessore Farioli: «Iniziano due giornate che porteranno alla finale della Len Eurocup di domani. Saremo collegati con mezza Europa grazie a Sky e per Busto è un grande motivo di orgoglio oltre ad essere una opportunità di mostrare un impianto di eccellenza come la Manara. I ragazzi del Ferencvarosi sono i campioni in carica ma la Sport Management può dire la sua e noi ci crediamo. Sono felice che Busto possa essere ancora testimone di quanto lo sport sia crescita, formazione e agonismo ma anche opportunitá economica».

Entusiasta il patron della squadra Sergio Tosi: «Come sempre Busto risponde benissimo alle nostre chiamate. Gli ungheresi ci hanno già battuto nelle fasi eliminatorie ma noi speriamo di tenere la coppa qui. Sono anche felice che la Tv finalmente faccia onore a questo grande sport. La finale di domani sarà uno spot per questo sport e per la città di Busto che ci vuole veramente bene».

Ha parlato anche il Team manager dei magiari: «Sapevamo di dover tornare qui a giocarci la finale già a settembre. Sarà un match bellissimo grazie alla qualità dell’impianto e dello show prepartita».

Il centroboa Fabio Baraldi spiega il lavoro fatto in settimana dalla squadra per arrivare carichi all’appuntamento: «Siamo molto concentrati e pronti per giocarci questa partita. Non dobbiamo farci prendere dall’ottimismo. Loro sono tra le prime squadre al mondo. Noi siamo un passo indietro ma vogliamo questa coppa. Il patto di spogliatoio si basa su due concetti: unione comunque vada e uscire dalla vasca senza le forze per camminare. Daremo tutto in acqua».

Coach Baldineti rimane coi piedi per terra: «Sappiamo che loro sono i favoriti in quanto detentori della coppa e con 4-5 campioni olimpici in squadra che fanno la differenza. Fortunatamente all’andata abbiamo limitato i danni. Per noi è la prima finale e proveremo a giocarcela fino in fondo».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore