La domanda per l’Ape volontario si può fare online

Per poter inviare la domanda occorre l’identità digitale SPID almeno di secondo livello

pensioni inps

Con l’adesione agli accordi quadro relativi all’Ape volontario da parte di Banca IntesaSanPaolo e delle assicurazioni Unipol e Allianz, è da oggi disponibile sul sito delll’Inps il servizio online per la presentazione della domanda per l’anticipo finanziario a garanzia pensionistica. A partire da oggi, quindi, gli interessati che hanno ottenuto la certificazione del diritto da parte dell’Inps, utilizzando l’identità digitale SPID almeno di secondo livelllo, possono inviare la domanda di accesso all’APE volontario, che comprende la proposta del contratto di finanziamento, la proposta di contratto di assicurazione contro il rischio di premorienza, l’istanza di accesso al fondo di garanzia, nonché la domanda di pensione di vecchiaia.

Nella domanda il richiedente deve indicare sia l’istituto finanziatore cui richiedere il prestito sia l’impresa assicurativa alla quale richiedere la copertura del rischio di premorienza. Si ricorda che coloro che hanno maturato i requisiti di accesso all’APE volontario nel periodo compreso tra il 1° maggio e il 18 ottobre 2017, al fine di ottenere l’anticipo finanziario comprensivo dei ratei arretrati maturati, devono presentare la domanda di accesso entro il 18 aprile.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore