La LAV in piazza contro “il Palio che uccide”

L'associazione ha convocato un presidio per sabato 21 aprile dalle 15 in Piazza San Magno a Legnano per ricordare Polveroso, il cavallo morto a seguito di un incidente

polveroso

La Lav scenderà in piazza per protestare contro il Palio di Legnano. L’associazione ha infatti convocato un presidio per sabato 21 aprile dalle 15 in Piazza San Magno a Legnano per ricordare Polveroso, il cavallo morto a seguito di un incidente durante una giornata di prove.

Non sono bastate le rassicurazioni degli organizzatori del Palio sui dispositivi di sicurezza per cavalli e fantini a placare l’associazione che, invece, punta il dito: “Polveroso è l’ennesima vittima di un mondo specista, nel quale i cavalli non sono altro che uno strumento di lavoro e intrattenimento, sacrificabili agli interessi umani -si legge in una nota-. Ogni singolo animale è invece un individuo unico e speciale, portatore dei diritti alla vita, alla dignità, alla libertà”.

“La vita di questo cavallo pesa sulle coscienze di tutti -continua la LAV-: sulle amministrazioni comunali che dato l’indotto economico continuano a far svolgere queste manifestazioni, sui fantini che partecipano per i premi in denaro, su una informazione sempre e comunque dalla parte del Palio, sopra un pubblico insensibile alla sofferenza dei cavalli e che qualsiasi cosa accada andrà comunque a vedere il Palio, come avvenne quando morì il cavallo Balosso durante la Provaccia del 2008 e come accadrà ora dopo la morte di Polveroso“.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore