La regione dove si usano meno contanti è la Lombardia

Resta comunque un divario da colmare rispetto al resto d’Europa dove l’Italia è 23a su 28 paesi

bancomat

La Lombardia è la regione italiana in cui si usa meno denaro contante ed è la meglio avviata verso l’adeguamento allo standard europeo da attuare entro il 2030.

Lo riporta “Lombardia Speciale” ma a decretarlo il Cashless Society Index 2018, lo strumento di monitoraggio messo a punto da The European House Ambrosetti che, sulla base di 16 indicatori, analizza lo stato di sviluppo e di diffusione delle modalità di pagamento alternative al denaro contante. Tra le regioni italiane la Lombardia ha ottenuto un punteggio di 7,02 su 10, mentre la Calabria chiude la classifica con 3,9 punti.

Resta comunque un divario da colmare rispetto al resto d’Europa dove l’Italia è 23a su 28 paesi. Anche la Lombardia, ricalcolando l’indice rispetto agli stati europei più evoluti nelle forme di pagamento alternative, ha ancora della strada da fare verso la cashless society: in cima alla classica ci sono paesi come la Svezia con 9,12 punti su 10; nel confronto la Lombardia si ferma a 4,61 punti e l’Italia a 3,5.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore