L’asta degli oggetti smarriti un successo. Raccolti oltre 9 mila euro

L'amministrazione ha ottenuto il triplice risultato di liberare un locale, smaltire centinaia di oggetti guadagnando anche un bel gruzzoletto. Spinola: "Saranno contenti i restauratori di motorini"

asta oggetti smarriti busto arsizio

Se pensiamo che l’amministrazione comunale avrebbe dovuto spendere parecchi soldi per smaltirli, il successo dell’asta degli oggetti smarriti  è stata un successo doppio. Biciclette, motorini, macchinari per il giardinaggio e il fai date, anche una chitarra elettrica hanno fruttato 9232 euro al Comune che è riuscito a piazzare quasi tutti i lotti all’asta.

Galleria fotografica

L'asta degli oggetti smarriti a Busto Arsizio 4 di 9

Sono state centinaia le persone che si sono avvicendate per tutto il giorno nel cortile di Palazzo Gilardoni e in sala consiglio dove l’asta è stata bandita. Tra i partecipanti anche l’ex-assessore Riva, la presidente di Commerciale Gas Giuseppina Basalari che hanno concluso buoni affari.

L’iniziativa è stata curata dall’economato del Comune di Busto Arsizio con Francesco Fredella a fare da battitore. IL sindaco Emanuele Antonelli ha ringraziato i dipendenti comunali che hanno collaborato alla realizzazione dell’iniziativa.

Soddisfazione da parte del manager del Distretto del Commercio Gaetano Spinola: «L’iniziava ha anche permesso di liberare uno spazio che può diventare utile. Senza pensare a cosa muoverà economicamente pensando a chi restaurerà questi motorini. Un piccolo volano per quel settore». Oltre un centinaio gli oggetti venduti.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 08 aprile 2018
Leggi i commenti

Foto

L’asta degli oggetti smarriti un successo. Raccolti oltre 9 mila euro 2 di 2

Galleria fotografica

L'asta degli oggetti smarriti a Busto Arsizio 4 di 9

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore