Malagò lancia il Banco Bpm verso la gara di ritorno della finale di Len Cup

Alla presentazione della gara di mercoledì 18 aprile anche il presidente del Coni al fianco del numero uno della Sport Management Sergio Tosi

banco bpm sport management pallanuoto sergio tosi giovanni malagò

È stata presentata giovedì 5 aprile nella sede del Banco BPM a Verona, la finale di ritorno di Len Euro Cup che il prossimo 18 aprile alle ore 19.00 vedrà la Pallanuoto Banco BPM Sport Management in campo contro gli ungheresi del Ferencvaros.

Ospite d’onore il presidente del Coni Giovanni Malagò che ha fatto il suo personale in bocca al lupo alla squadra: «Sono felice che ci siano questi risultati importanti e, visto il risultato della partita d’andata, sono convinto che, come dicono a Roma: se po’ fa, anzi direi si deve fare. È una cosa di buon auspicio per quello che è uno sport di grande tradizione in Italia come la pallanuoto che da sempre ci contraddistingue. C’è una realtà come la vostra che ha fatto molto per la pallanuoto e sono felice per voi. Ringrazio Sergio Tosi per il suo significativo impegno in questo sport e siete un esempio e per questo non si può far altro che ringraziarvi».

Ringraziamenti prontamente ricambiati dal numero uno di Sport Management Sergio Tosi che ha sottolineato: «Ringrazio il presidente Malagò che tra i suoi impegni ha comunque voluto esserci per farci il suo in bocca al lupo e ringrazio il Banco BPM che da ormai tanto tempo ci supporta e ci aiuta a portare avanti quest’attività sportiva e che con noi ha vissuto l’avventura della Serie A1 e della Champions League. Siamo l’unica realtà veronese che sta facendo una finale di Coppa Europa quest’anno e siamo molto fiduciosi per la partita di ritorno».

A prendere poi la parola Leonardo Rigo, direttore regionale Triveneto per il Banco BPM: «Sono grato a Sergio Tosi e a Giovanni Malagò per essere venuti qui a presentare la finale di Euro Cup nella nostra sede. Per noi è un orgoglio e per me, che sono veronese di nascita, è un orgoglio doppio. La sponsorizzazione vuole essere la conferma di una sensibilità del nostro istituto nei confronti del mondo dello sport».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore