Matilde Ceron sfida gli uscenti del centrodestra

Dopo la candidatura di Aliverti, delfino di Ginelli, e quella dell'ex assessore Marino, giovedì si presenta l'aspirante sindaco di "JeragOrago di tutti"

Jerago con Orago

È corsa a tre a Jerago con Orago: a sfidare Emilio Aliverti – vicesindaco dell’era Ginelli – e Salvatore Marino – ex assessore che si presenta con una sua lista – ci sarà anche Matilde Ceron, per JeragOrago di Tutti.

Ceron ha 29 anni (è nata nel 1988), è stata dal 2013 consigliere di minoranza e la sua candidatura rappresenta un segnale di rinnovamento per lo schieramento che è stato all’opposizione a Jerago con Orago negli ultimi mandati. Cambia anche il nome della lista: al brand JeragOrago (che allude alle due metà del paese: «una comunità che si riconosce unita, senza rinunciare alle specificità») si aggiunge ora quel “di tutti” che vuole sintetizzare l’idea di «partecipazione e coprogettazione con le tante realtà del territorio, che dal nostro punto di vista è mancata in questi anni», dice Ceron (viene fatto l’esempio delle consulte del paese, su cui negli anni scorsi c’è stato scontro).

«È un progetto che è partito dal gruppo di minoranza, ma che si è arricchito del contributo di altre persone, anche legate all’associazionismo, che hanno voluto lavorare con noi sulla definizione del programma» spiega ancora Ceron. «Per ragionare insieme sulla nostra comunità, su come valorizzare le risorse che abbiamo».

«Per me Jerago con Orago da sempre ha significato “casa”» dice Ceron presentando il suo percorso. «Mi sono diplomata al Liceo Scientifico di Gallarate e in seguito ho studiato economia e scienze sociali all’Università Bocconi e politiche pubbliche europee al Collegio d’Europa (a Bruges in Belgio, ndr) . Dopo esperienze in centri di ricerca e nelle istituzioni europee, ho collaborato con un think tank specializzato in politiche economiche, sociali e sanitarie italiane. Successivamente, ho lavorato per una società di consulenza internazionale in un team dedicato a valutazioni e studi per la Commissione europea. Da qualche mese ho intrapreso il percorso del dottorato di ricerca in studi politici all’Università Statale di Milano. La passione per le politiche pubbliche, che ho scelto come ambito professionale, nasce proprio a Jerago, crescendo fin da giovanissima nel contesto dell’associazione culturale Aleph che mi ha fatto scoprire la bellezza di progettare – spesso insieme ad altre realtà del territorio – per la nostra comunità».

Il progetto di JeragOrago di tutti e la candidatura di Ceron saranno presentati giovedì 19 aprile, alle 21, nella Sala Civica Zeni, in piazza don Mauri 8. «Presenteremo i punti di programma centrali, anche se non nell’interezza, perché stiamo ancora lavorando nel confronto con le associazioni e le realtà del paese».

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 17 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore