Nella biblioteca dove crescono i giovani lettori

Fare della biblioteca un luogo di accoglienza e "inclusione": obiettivo raggiunto. I bimbi della materna leggono i libri con i ragazzi disabili dell'associazione "Magari Domani" e i profughi ospitati in paese vanno a prendere volumi in prestito

Biblioteca Gazzada Schianno

Un’altra tappa di “Biblioteche in tour“: qui trovate la pagina con tutti gli articoli sulle nostre biblioteche.

Galleria fotografica

Biblioteca Gazzada Schianno 4 di 9

«Ecco, se dovessi pensare a un aggettivo per descrivere la biblioteca di Gazzada Schianno, userei il termine “inclusiva”». Cristina Pala gestisce lo spazio dei libri in paese da molti anni. Quel che ha sempre cercato di promuovere, sin da quando i prestiti non erano nemmeno uno per abitante, è far uscire i libri ma anche far “entrare” i lettori in un luogo di incontro e di socializzazione.  E c’è riuscita.
Basta capitare un lunedì mattina qualunque per imbattersi nel gruppo di bambini della materna che leggono libri con i ragazzi dell’associazione “Magari Domani“, la Onlus che si occupa di giovani con disabilità.

I bimbi seduti in cerchio sui tappetoni della biblioteca, i ragazzi sulle sedie che aiutano nella lettura animata.
Insomma la biblioteca di Gazzada Schianno è un luogo di cultura ma soprattutto è un luogo di socializzazione e integrazione. «Anche i profughi ospitati in paese vengono spesso qui. Accompagnati dai volontari delle associazioni, sfogliano qualche libro, hanno la tessera e prendono volumi in prestito – spiega Cristina – . L’obiettivo è duplice: imparare un po’ d’italiano e frequentare i luoghi del paese».
Ed è lo stesso obiettivo che muove il progetto di “Magari Domani”: «I ragazzi con disabilità vengono in biblioteca un paio di volte la settimana – spiega Vanessa Belli un’educatrice della Onlus -; aiutano i bambini a leggere i libri, sono impegnati in laboratori creativi, collaborano con Cristina nella sistemazione dei libri sugli scaffali e alcuni stanno realizzando un grande libro con le esperienze dell’associazione. Per i ragazzi è un momento importante: si sentono parte di un progetto».

Ma Cristina e la volontaria che l’aiuta, Laura Magnani, puntano molto anche sul progetto “Nati per Leggere“: «Siamo stati tra i primi, molti anni fa, a promuovere questa iniziativa – spiega – Col tempo si è molto affinata ed oggi le mamme vengono qui per vivere un momento sereno con i propri bambini, ma anche per “imparare” a leggere i libri, e fare in modo così che si appassionino alla lettura anche da adulti. Ogni bimbo che nasce in paese, al compimento dei due anni, riceve da noi un libricino: un modo per presentarci e accoglierlo nella nostra comunità di lettori». Che cresce di anno in anno.

 

I NUMERI DELLA BIBLIOTECA (dati 2016)

I libri sono 13.165 (multimediale 1699)
Utenti attivi 1059
I prestiti 17.074 all’anno
(prestito per abitante 3,22)

SEDE

Istituto Comprensivo-Scuole – Via Matteotti 13

ORARI BIBLIOTECA

Lunedí14:30/18:00
Martedí9:00/12:00
Giovedí14:30/18:00
Venerdí9:00/12:00
Sabato9:00/12:00

Tel. :0332-464237

di
Pubblicato il 17 aprile 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Biblioteca Gazzada Schianno 4 di 9

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore