Nella biblioteca dove Dylan Dog ti fa l’occhiolino

Tiziano Sclavi, che risiede a Piambosco, decise di donare fumetti ma anche testi su cinema,  pittura, arti grafiche, illustrazione, architettura, fotografia e gatti alla biblioteca di "casa sua"

Venegono Superiore - Biblioteca comunale

Settima tappa di “Biblioteche in tour“: qui trovate la pagina con tutti gli articoli sulle nostre biblioteche.

Galleria fotografica

Venegono Superiore - Biblioteca comunale 4 di 10

La biblioteca di Venegono Superiore è da sempre un luogo speciale. Inaugurata nel 1974 nell’edificio che un tempo ospitò il Comune e poi le scuole, è un luogo amato e frequentato dai cittadini, tenuto in considerazione dagli amministratori comunali, animato da bibliotecarie appassionate e competenti.

Con i suoi 60mila volumi la biblioteca di Venegono Superiore è una delle più ricche e interessanti della provincia: «Abbiamo puntato sulla specializzazione – spiega Roberta Lucato, bibliotecaria, giornalista e autrice di diversi libri – Per quanto riguarda la saggistica abbiamo un’apprezzata collezione su cucina e gastronomia, un’ottima sezione dedicata alle guide turistiche e, in sintonia con il nostro “fiore all’occhiello” una buona sezione sull’esoterismo».

Da qualche anno la biblioteca intitolata a Bruno Munari, è infatti diventata ancora più speciale grazie all’affetto, ancora una volta, di un cittadino, anche lui speciale. Alcuni anni fa Tiziano Sclavi, il creatore di Dylan Dog che risiede a Piambosco, decise di donare alla biblioteca di Venegono Superiore, una parte della sua immensa libreria. Fumetti ma anche testi su cinema,  pittura, arti grafiche, illustrazione, architettura, fotografia e gatti. Il Fondo presenta inoltre un ventaglio di proposte eterogenee, dalla parapsicologia all’occultismo, dalla storia e geografia, alle scienze e alla linguistica. In tutto 6.500 volumi che sono andati a costituire il Fondo Sclavi. Un fondo importante, che la biblioteca ha recentemente valorizzato realizzando uno spazio dedicato e che è diventato il motore di diverse iniziative con ospiti di rilevanza nazionale.

«Questo importante fondo, destinato a crescere ancora, ci ha fatto diventare un punto di riferimento per tutti gli appassionati e i collezionisti di questo genere di tutta la provincia e oltre – aggiunge Roberta Lucato – che ora si rivolgono a noi non solo per prestiti e consultazioni, ma anche quando vogliono donare parte delle loro collezioni, dove ci sono spesso libri rari e preziosi, perché sanno che verranno valorizzati».

Un riconoscimento che non è arrivato da solo e non solo grazie al Fondo Sclavi: «A Venegono Superiore si osa, e si investe sulla cultura – prosegue la bibliotecaria – Sono state fatte iniziative importanti, come il progetto “Una biblioteca da paura” che si è concluso in febbraio con “La settimana in giallo“, ma anche investimenti significativi, l’ultimo da 100mila euro, per adeguare la struttura e valorizzare le sue collezioni, a partire proprio dal Fondo Sclavi che ora ha una sua collocazione adeguata».

L’amministrazione guidata da Ambrogio Crespi non ha intenzione di fermarsi: «Investimenti che intendiamo proseguire per completare la sistemazione del piano superiore, con postazioni per studio e uso del computer nella sala dell’emeroteca. E’ allo studio anche una nuova sistemazione per la sezione fumetti».

Molto bella la sezione dedicata ai bambini, recentemente trasferita e riorganizzata, che in queste settimane si sta arricchendo di disegni murali realizzati da una studentessa venegonese.

L’offerta della biblioteca è infine arricchita dall’aula multimediale, che è stata donata dalla Proloco e che permette di utilizzare una sala per incontri, eventi e proiezioni che può ospitare fino a 60 persone.

I NUMERI DELLA BIBLIOTECA

Circa 60.000 volumi (tra libri e Dvd).

Nel 2017 la biblioteca comunale di Venegono Superiore ha dato in prestito direttamente ai propri utenti 9.583 volumi. Quasi 3.500 i volumi richiesti in prestito a Venegono Superiore da altre biblioteche del sistema, mentre quelli chiesti al sistema interbibliotecario dagli utenti di Venegono sono stati 1650.

La biblioteca di Venegono Superiore: orari e contatti

Sede – Piazza San Giorgio 1 – tel. 0331 824459
Email: biblioteca@comune.venegono.superiore.va.it

Orari:
Martedi: 10 – 12 / 14 – 18
Mercoledi: 14 – 18
Giovedi: 10 – 12 / 14 – 18
Venerdi: 10 – 12 / 14 – 18
Sabato: 9 – 13 / 14.30 – 16.30

 

di mariangela.gerletti@varesenews.it
Pubblicato il 04 aprile 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Venegono Superiore - Biblioteca comunale 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore