Nuovi spazi senza barriere architettoniche per le onlus della città

L’associazione Musicopoli in via Duccio da Boninsegna. Bando di gara per un altro spazio in via Bezzecca 24

Avarie

Sarà ricollocata in spazi senza barriere architettoniche la sede dell’associazione Musicopoli Città delle Arti, che offre corsi in musicoterapia e arteterapia per anziani, bambini e persone con disabilità. La Giunta ha infatti deliberato le linee di indirizzo per la concessione di nuovi spazi all’associazione nello stabile comunale di via Duccio da Boninsegna 21-23, dove hanno sede altre associazioni. Attualmente Musicopoli occupa i locali comunali di via Monviso 10 con un contratto di locazione stipulato nel 2010 e della durata di 12 anni.

La Giunta ha anche approvato le linee di indirizzo per la valorizzazione economica di un altro spazio di proprietà del Comune in via Bezzecca 24. Si tratta di 584 mq disposti su due piani ad uso ufficio per i quali sarà indetta una gara pubblica con base d’asta di 89mila euro di canone annuo.

“Prosegue il percorso di valorizzazione economica e sociale del patrimonio immobiliare del Comune – dichiara l’assessore al Bilancio e al Demanio, Roberto Tasca –. Siamo solo all’inizio di un lungo percorso di ammodernamento gestionale, che ci permette però di rispondere in tempi adeguati e con successo alle esigenze che ci arrivano dal territorio. Le logiche sono semplici: rispetto delle normative sulla libera concorrenza economica, laddove l’obiettivo è la valorizzazione economica, ma forte attenzione a tutti quei soggetti, come le associazioni del terzo settore, che con il lavoro quotidiano negli immobili comunali aiutano le parti più fragili della cittadinanza”.

A sottolineare la sensibilità del Comune nei confronti del lavoro delle onlus è la risposta della Giunta in tempi rapidi all’associazione Musicopoli Città delle Arti. La onlus aveva chiesto la possibilità di ricollocare le proprie attività in un altro immobile comunale che fosse privo di barriere architettoniche. Negli ultimi anni gli spazi nello stabile via Monviso 10, di 95 mq al secondo piano senza ascensore, non hanno potuto accogliere diverse famiglie con ragazzi in carrozzina.

Dopo una valutazione degli spazi disponibili, l’Amministrazione ha proposto all’associazione di traferirsi al piano rialzato, accessibile attraverso una rampa, dell’immobile di via Duccio da Boninsegna 21/23, già sede di altre associazioni. Musicopoli ha accolto la proposta con un nuovo contratto d’affitto, calcolato secondo i medesimi criteri di assegnazione degli spazi alle altre associazioni presenti nell’immobile, con un canone annuo di 5.496 euro per 12 anni. Intanto, l’unità immobiliare di via Monviso 10 sarà interessata da importanti lavori di riqualificazione a cura e spese di MM spa, che vi realizzerà la sede degli uffici della Divisione Casa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore