Poker Ohio nel “Giovani Leggende”, doppietta Robur al “Garbosi”

Quarta vittoria in fila per gli americani che piegano di un punto Trapani. Terza la Pall. Varese. Solito bagno di folla al PalA2a per il "Garbosi"

team ohio trofeo giovani leggende 2018

Per il quarto anno consecutivo, è il Team Ohio a sollevare al cielo il trofeo che va alla squadra vincitrice del “Giovani Leggende”, il torneo pasquale per under 16 disputato in provincia di Varese. La finale, disputata nella serata di Pasquetta al palasport di Malnate, si è però dimostrata dura per gli americani (che sono all’ottavo successo complessivo a Varese), che hanno piegato solo in volata l’eccellente Trapani: 80-79 il finale con canestro decisivo di Watson a 13″ dalla fine.

I siciliani avevano battuto in semifinale la Pallacanestro Varese, in un’altra partita avvincente ed equilibrata (82-81) risoltasi a fil di sirena. I giovani biancorossi di coach Andrea Meneghin hanno comunque disputato un torneo di alto profilo, concluso poi al terzo posto dopo la vittoria su Mestre (93-76). Interessante l’esperimento della squadra rinforzata da quattro giocatori serbi, nell’ambito degli accordi stretti di recente da Gianfranco Ponti. Milkovski, 23 punti, è stato il top scorer della finalina.

Quinto e sesto posto per Bernareggio e Bayern Monaco, la migliore delle tedesche che però non hanno brillato in modo particolare. Decima la Robur et Fides 2002 (battuta da Ulm), mentre la Robur 2003 e la mista Malnate/Valceresio sono state classificate nel gruppo delle tredicesime.

GARBOSI: ROBUR, FESTA SULLA SIRENA

Con la consueta mattinata trascorsa al PalA2a, si è concluso ieri anche il Memorial Garbosi, suddiviso in tre diverse categorie: under 14, 13 e 12. Il torneo dei più piccoli, con finale disputata domenica a Gallarate, ha visto il successo del Santa Croce Olbia, la squadra che lanciò nel mondo del basket il capitano azzurro Gigi Datome (battuta Desio 53-47).
I due tornei conclusisi a Masnago invece hanno visto la splendida doppietta della Robur Varese, vincente sia nell’under 14 sia nell’under 13. Nel primo caso i gialloblu di coach Romano Pagani si sono imposti 59-50 sull’Urania Milano del tecnico varesino Andrea Schiavi. Nella finale U13 invece epilogo emozionante per il derby cittadino: la Coelsanus di Todisco ha piegato a fil di sirena la Pallacanestro Varese con un canestro da tre punti di Terlizzi (68-66 il finale).

Come di consueto però, il Garbosi è andato al di là dei risultati colti sui campi: il parquet di Masnago strapieno di giovanissimi cestisti vestiti con i tanti colori delle diverse squadre iscritte, ha regalato la solita, splendida immagine di sport e amicizia che è la costante della manifestazione ideata quasi quarant’anni fa da Paolone Vittori.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore