Polizia, il bilancio di un anno di attività

In un anno identificate 80 mila persone. Medaglia d'oro del Presidente della Repubblica al merito civile alla bandiera della Polizia di Stato per l’operato della Polizia Scientifica

Avarie

La giornata della Festa della Polizia rappresenta una buona occasione per fornire notizie utili sull’attività svolta in tutta la Provincia di Varese, dove gli uomini e le donne della Polizia di Stato si sono quotidianamente impegnati per garantire la sicurezza e la tutela delle fasce più deboli.

In relazione a dette tematiche, particolarmente sensibili per la cittadinanza, ed alle specifiche competenze si evidenzia che: l’Ufficio Prevenzione generale e Soccorso Pubblico così come i Commissariati di Busto A. e Gallarate, hanno garantito in modo continuativo le attività di controllo del territorio, sia come Volanti che come Poliziotti di Quartiere, prestando particolare attenzione a reati di maggior allarme sociale, quali truffe agli anziani, furti, rapine, spaccio e reati sulla “violenza di genere” in tutte le sue forme.

La Polizia Stradale, con la sezione di Varese e le sottosezioni di Busto A./Olgiate Olona ed il Distaccamento di Luino, hanno fornito un costante contributo sui controlli di prevenzione e repressione degli illeciti al Codice della Strada, oltre a garantire i dispositivi di scorta di grandi eventi sportivi su strada. Altresì la Polizia Ferroviaria con i sui Uffici di Varese e di Gallarate, ha svolto servizi di vigilanza e prevenzione sia a bordo treno che nelle rispettive stazioni di competenza.

La Polizia Postale e delle Comunicazioni, con la Divisione Anticrimine e la Squadra Mobile hanno realizzato numerosi incontri in diversi Istituti scolastici con il Progetto “ BLUE BOX”, che accolto con notevole interesse ed entusiasmo da parte dei giovani studenti, ha permesso loro di poter esprimere il proprio parere sul disaggio giovanile e sui rischi in cui possono incorrere come uso di alcol, sostanze stupefacenti e sul crescente fenomeno del bullismo.

L’Ufficio Immigrazione, che oltre alla ordinaria attività amministrativa volta alla
trattazione delle pratiche di rilascio e rinnovo dei permessi di soggiorno, ha consentito realizzato i seguenti risultati: 87 accompagnamenti alla frontiera, 34 accompagnamenti presso i Centri di Permanenza per i Rimpatri, 498 Ordini del Questore ad abbandonare il Territorio Nazionale nei confronti di cittadini extracomunitari irregolari.

L’Ufficio Polizia di Frontiera aerea di Malpensa, interessata dal transito di oltre 21 milioni di passeggeri, che assicura quotidianamente la sicurezza dello scalo aeroportuale con attività di vigilanza e sicurezza, nonché controllo di frontiera, sequestri di documenti falsi e respingimenti. Il Settore Polizia di frontiera di Luino, con compiti di Polizia Giudiziaria e prevenzione su tutta la linea di confine tra l’Italia e la Svizzera.

L’ attività svolta dalla Polizia di Stato della provincia, nel periodo compreso tra il I° marzo 2017 ed il 28 febbraio 2018, ha permesso inoltre l’identificazione di oltre 80.000 persone, il controllo di oltre 15.000 veicoli, la denuncia a piede libero di 2494 persone e l’arresto di 775 soggetti.

LA MEDAGLIA D’ORO

Il Presidente della Repubblica ha concesso, quest’anno, la medaglia d’oro al merito civile alla bandiera della Polizia di Stato per l’operato della Polizia Scientifica, che con costante impegno ed altissima professionalità, assicurando standard di sicurezza sempre più efficienti a tutela dei principi di libertà che ispirano la nostra democrazia, ha svolto i servizi tecnico-scientifici legati alla tutela dell’ordine pubblico e al contrasto della minaccia terroristica, nonché, le attività specifiche connesse al fenomeno migratorio e all’effettuazione dei sopralluoghi per la ricerca di prove, per l’individuazione dei colpevoli e per il contrasto al crimine.

I DATI

ARRESTI EFFETTUATI: 775

In particolare:
= Il 7 aprile 2017, a seguito di mirato servizio di Polizia Giudiziaria, personale del Commissariato di P.S. di Gallarate procedeva all’arresto di un cittadino italiano, di 43 anni, nato a Napoli, che da giorni adescava una minore italiana, attraverso la chat del social network “Instagram”, inviandole videofilmati che lo ritraevano nudo, in atteggiamenti erotici, offrendole nel contempo del denaro, per incontri a scopi sessuali.

= Il 24 luglio 2017, al termine di un’articolata attività di indagine, svolta di iniziativa, a seguito di una tentata rapina consumata in data 21 luglio 2017, in San Pietro di Stabio (Svizzera, Canton Ticino), ai danni di un distributore di carburante, la Squadra Mobile identificava i due responsabili che, nella circostanza, avevano usato un’autovettura rubata in Italia: un cittadino latitante, perché evaso dalla Casa di Lavoro di Castelfranco Emilia (MO), dove stava scontando la pena ed un cittadino svizzero, noto pluripregiudicato per gravi reati, quali l’omicidio volontario di un Carabiniere e numerose rapine a mano armata. Il 5 settembre 2017, venivano finalmente rintracciati: il latitante tratto in arresto, mentre nei confronti del cittadino svizzero si procedeva a fermo di indiziato di delitto d’iniziativa della Polizia Giudiziaria, poi convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

= Il 26 agosto 2017, il Commissariato di P.S. di Busto Arsizio dava esecuzione al Mandato di Arresto Europeo per reati di truffa commessi all’estero (soprattutto in Germania), da un pluripregiudicato di 46 anni, con numerosi alias, nato in provincia di Milano e residente a Busto Arsizio.

= Il 28 ottobre 2017, di sabato pomeriggio, a Varese, nella centralissima Via Morosini, una Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura ha tratto in arresto un minorenne italiano che, armato di coltello a serramanico, si era reso responsabile di una rapina in tabaccheria: la rapidità di intervento e la professionalità degli operatori hanno permesso di arrestare il precoce rapinatore a poca distanza dal negozio.

= Il 24 gennaio 2018, la Sottosezione Polizia Stradale di Busto-Arsizio-Olgiate Olona ha concluso l’Operazione JAMMER. A seguito di recrudescenza furti su autovetture in sosta presso l’Area di Servizio Villoresi, venivano effettuati precipui accertamenti, che permettevano di individuare i veicoli in uso agli autori dei reati. Grazie a servizi di appostamento, sono stati tratti in arresto due soggetti, con installato sul veicolo un sofisticato jammer, che inibiva le frequenze dei telecomandi, consentendo di perpetrare furti sui mezzi in sosta.

= Nel periodo preso in considerazione, la Polizia di Frontiera presso lo Scalo Aereo di Malpensa, ha rintracciato, principalmente nel corso dei controlli di frontiera, ma anche durante i servizi di pattugliamento, 137 persone, destinatarie di ordinanza di custodia cautelare in carcere e/o ordini di carcerazione.

PERSONE DENUNCIATE A PIEDE LIBERO: 2494

PERSONE IDENTIFICATE: OLTRE 80.000

VEICOLI CONTROLLATI: OLTRE 15.000

Sono state ricevute circa 5000 denunce, di cui un centinaio per reati di competenza del Giudice di Pace.

Sono stati emessi i seguenti Provvedimenti di:
Avviso Orale: 84
Foglio di Via Obbligatorio: 181
Sorveglianza Speciale: 4 (di cui 3 con Obbligo di soggiorno)
Divieto di Accesso alle Manifestazioni Sportive (D.A.Spo): 12 (di cui 5 con obbligo di firma)
Ricorsi gerarchici presentati 18: tutti rigettati
Ammonimento per atti persecutori: 21

Persone sottoposte agli arresti domiciliari: 25
Persone sottoposte ad obbligo di firma: 27
Affidati in Prova ai Servizi Sociali: 23

Informative per Tribunale/Ufficio di Sorveglianza: 142

Richieste Informazioni Antimafia evase: 298

Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica (Varese, Busto Arsizio e Gallarate)

Fotosegnalamenti effettuati: 15712
Sopralluoghi di Polizia Scientifica: 397
Autori identificati mediante impronte: 11

Passando alla Divisione Investigazioni Generali Operazioni Speciali (DIGOS), uno degli ambiti che ha richiesto un costante e sempre maggior impegno, oltre ad un affinamento degli strumenti e delle metodologie di penetrazione del fenomeno, è stato quello legato al terrorismo jihadista.
I reiterati e sempre più diretti appelli ai propri sostenitori, lanciati in rete da Daesh, ad intensificare gli attacchi oltre che nel teatro Siro-Iracheno, anche in Europa, hanno imposto l’intensificazione dell’attività informativa, tesa ad individuare, nel perimetro di competenza territoriale, soggetti o gruppi islamici potenzialmente in grado di porre in atto azioni estremistiche.
Grazie a questa capillare attività di intelligence, nell’agosto 2017, la DIGOS ha effettuato perquisizioni a carico di alcuni soggetti, abitanti nell’area saronnese, resisi responsabili di apprezzamenti in riferimento al tragico attentato di Barcellona del 17 agosto 2017, i quali – irregolari sul Territorio Nazionale – sono stati anche destinatari di Decreto di Espulsione.

In materia di Immigrazione, si segnalano:

Accompagnamenti immediati alla frontiera: 87
Accompagnamenti presso i Centri di Permanenza per i Rimpatri : 34
Ordini del Questore ad abbandonare il Territorio Nazionale: 498
– Richiedenti protezione internazionale: 1832
– Dinieghi protezione internazionale: 276
– Riconoscimento asilo politico: 101
– Riconoscimento motivi umanitari: 117

La Divisione Polizia Amministrativa e Sociale (P.A.S.), ai cittadini che ne abbiano fatto richiesta, ha rilasciato, previa verifica dei requisiti necessari:

Passaporti: 11300
Rilascio e rinnovo porto di fucile uso caccia: 304
Rilascio e rinnovo porto di fucile uso tiro a volo: 647
Licenze Autorizzazioni per oggetti preziosi: 44

Sono stati controllati circa 100 esercizi pubblici, circoli privati e sale gioco.

Per quanto riguarda l’Ordine Pubblico, l’Ufficio di Gabinetto ha predisposto 3510 ordinanze, firmate dal Questore.
Eventi di rilievo sono stati:
Presidi e cortei promossi da gruppi di estrema destra e di estrema sinistra
Transiti di personalità presso l’Aeroporto di Malpensa
Cerimonie religiose, come l’esposizione della Madonna di Fatima, in varie Chiese della Provincia
Manifestazioni sportive, quali il Campionato di serie A del Basket, il Campionato di serie D del calcio, nonché ciclistiche ed automobilistiche.

Infine, per meglio inquadrare le Specialità della Polizia di Stato, si segnalano – a titolo esemplificativo – alcune attività peculiari:

La Polizia di Frontiera presso lo Scalo Aereo di Malpensa, nell’ambito del contrasto all’immigrazione clandestina, ha trovato e sequestrato 874 documenti falsi.
Vi è stato anche un ulteriore aumento, secondo un trend in crescita del 12%, del numero dei respingimenti in frontiera, con 2187 casi.
In totale, i passeggeri sottoposti ai controlli di frontiera sono stati 9.106.599 (extra Schengen).
L’impiego di risorse e mezzi è stato particolarmente intenso in occasione del ripristino dei controlli alle frontiere interne, disposto ai sensi dell’art. 25 del Regolamento dell’Unione Europea 2016/399, per il periodo dal 10 al 30 maggio 2017, in occasione del vertice dei Capi di Stato e di Governo (G7), svoltosi a Taormina, il 26 e 27 maggio 2017, al fine di rafforzare il dispositivo di sicurezza.

Il Settore Polizia di Frontiera di Luino ha svolto alcune indagini per reati di truffa, rapina, furto aggravato e stalking, con l’identificazione dei colpevoli.
La Polizia Stradale ha denunciato 655 persone per guida in stato di ebbrezza alcolica; 40 per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti e 10 per guida senza patente.
La Polizia Ferroviaria ha scortato 3084 treni ed è intervenuta in 10 casi di suicidi e tentati suicidi.
La Polizia Postale e delle Comunicazioni ha eseguito 8 perquisizioni e sequestrato 4 computer/tablet, 6 pendrive, 8 hard disk e 5 telefoni cellulari. Un grande riconoscimento va dato alla costante e molto richiesta attività di formazione nelle scuole.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore