Primavera, è l’ora del Cipollaccio stellato

A Punta Paradiso con Teresio Colombo: ecco come sarà la VI uscita prevista per sabato prossimo

Avarie

Sabato 14 aprile con partenza alle ore 9.30 dal posteggio antistante la ex Pensione Irma attualmente un bar faremo il giro di cima Paradiso (quella dove ha sede l’osservatorio astronomico “Schiapparelli”), quelli che arrivassero, con qualche momento di anticipo, al posteggio potranno in, attesa delle partenza, ammirare la fioritura Colombina cava (Corydalis cava) , nonché della Dentaria gialla (Cardamine kittabeilli) quest’ultima che si distingue dagli altri tipi di dentaria perché ha la foglia divisa in nove parti mentre la foglia della bianca è divisa in 7 parti e quella rosea in cinque, se fortunati, qualche esemplare di Cipollaccio stellato (Gagea lutea) oltre alle piantine del Giglio martagone (Lilium martagon) e qualche cespuglio di Belladonna (Atropa belladonna).

Dopo esserci salutati ci avvieremo lungo il sentiero che, partendo dal bar in direzione nord-ovest ci consente di arrivare con un percorso di una cinquantina di metri all’inizio della parte di sentiero 7 che seguiremo facendo il primo strappo in salita per poco più di un centinaio di metri, che sarà interrotto quasi subito per una sosta al primo belvedere dove, oltre il bellissimo panorama, potremo osservare da vicino sia piantine di Valeriana trifogliata (Valeriana tripteris) nonché qualche esemplare di Primula orecchia d’orso; subito riprenderemo la salita al termine della quale un falso piano di un centinaio di metri ci porterà al secondo belvedere con bella vista che spazia dai Pizzoni di Laveno al Monte Generoso con sul fondo la catena delle Alpi ma un apposito cartello ci aiuterà a riconoscere sia i centri urbani sia i rilievi che li circondano così come le vette delle montagne.

Dopo la sosta inizia un nuovo tratto di salita della lunghezza di poco più di un centinaio di metri meno ripida della precedente e ricca di Dentaria gialla (Cardamine kitaibelli) e la presenza di numerosi Farfaracci bianchi (Petasites albus), nella parte mediana della salita notiamo la numerosa presenza di piante del Giglio martagone (Lilium martagon), al termine di questa breve salita il sentiero prosegue in falso piano sotto pareti biancastre della sommità della punta Paradiso, ma è su queste pareti biancastre che spuntano le Primule rosa (Primula hirsuta), forse qualche cespuglio di Dafne mezereo ci mostrerà i suoi fiori si arriva così al termine della punta Paradiso e inizia il percorso della Punta di mezzo, fra i 2 tratti vi è una panchina senza dubbio umida ma, mi siederò invitando i più giovani del gruppo a proseguire fino al pratone della Punta di mezzo da questo per vedere la fioritura della Cinquefoglie bianca (Potentilla alba) una piccola rosacea, così potranno osservare quello che, negli anni trenta, è stato il primo campo di volo per i primi alianti della provincia.

Nel frattempo provvederò a rifocillarmi e pensare ai fiori che incontreremo sulla via del ritorno che avverrà lungo il sentiero 1. Arrivo previsto alle 12.30 al piazzale della pensione Irma. Come si può notare il percorso si sviluppa per un tratto di circa 3 chilometri con un dislivello che non supera i 200 metri, di cui 100 in salita con possibilità di soste in diversi punti. Una uscita alla portata di tutti. Vi aspettiamo numerosi.

Si ribadisce che l’escursione avrà luogo soltanto in caso di bel tempo

(Attualmente le previsioni sono per una giornata nuvolosa ma senza pioggia)

Teresio Colombo

TUTTI GLI ARTICOLI SULLE USCITE DI TERESIO COLOMBO

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore