Pro Patria, il sapore amaro del pareggio

Termina 1-1 allo “Speroni” con Ferrario che risponde a Le Noci. Il Rezzato vince e allunga. Palo di Molnar nel finale

pro patria

Tutto ribaltato, ancora una volta. Questo finale di stagione sarà appassionante, lo si sapeva, e molto probabilmente verrà deciso nei minuti conclusivi. La Pro Patria si ferma sull’1-1 contro la Pergolettese e ora non è più virtualmente prima in classifica, distante quattro punti dal Rezzato, che ha battuto il Ciliverghe Mazzano 4-1.

La gara di oggi per la Pro Patria era la più delicata di questo finale di stagione. Un avversario ostico che arrivava da un buon momento e che avrebbe fatto di tutto per mettere i bastoni tra le ruote dei tigrotti, dopo aver preso lo scalpo del Rezzato poche settimane fa.

IL FISCHIO D’INIZIO – Senza lo squalificato Gazo e l’infortunato Santana, mister Javorcic non cambia il suo 3-4-1-2 mettendo Pedone in mediana con Pettarin e Disabato e lanciando Gucci e Le Noci in attacco. La Pergolettese risponde con un 4-3-3 con il capocannoniere della Serie D Ferrario terminale offensivo.

LA PARTITA – Gara bloccata con due squadre ben messe in campo. A metà primo tempo il botta e risposta tra i due bomber: al 25’ Le Noci segna il vantaggio della Pro Patria, ma al 30’ arriva il pareggio di bomber Ferrario, al gol numero 28 in 31 partite. Il primo tempo si chiude con la Pro in attacco ma senza trovare la via del gol.

Nella ripresa il gioco è più bloccato e i due mister provano a trovare soluzioni dai cambi. Poco cambia però, la gara scivola via senza troppe emozioni fino al 49’, quando Molnar colpisce un clamoroso palo. Termina 1-1, un punto che la Pro Patria si mette in tasca consapevole che ora non è più tutto nelle sue mani, ma per il primo posto servirà un passo falso del Rezzato.

 

 

 

PRO PATRIA – PERGOLETTESE 1-1 (1-1)

MARCATORI: Le Noci (PP) al 25′ pt, Ferrario (Pe) al 30′ st)

PRO PATRIA
 (3-5-2): Mangano; Molnar, Zaro, Scuderi; Cottarelli, Disabato (dall’11’ st Arrigoni), Pettarin, Pedone (dal 26′ st Mozzanica), Galli (dal 21′ st Ugo); Le Noci, Gucci (dal 28′ st Bortoluz). All. Javorcic. A disp.: Guadagnin, Chiarion, Marcone, Colombo, Chiarion, Ghioldi.

PERGOLETTESE (4-3-3): Leoni; Premoli, Brero, Baggi, Villa; Piras, Manzoni (dal 22′ st Guarci), Poesio; Morello (dal 42′ st Fantinato), Ferrario, Boschetti (dal 36′ st Peri). All. De Paola. A disp.: Ghirlandi, Armanni, Ornaghi, Sonzogni, Dragoni, Rossi.

ARBITRO: Kumara di Verona (Roca e Spano)

NOTE. Giornata tiepida e parzialmente nuvolosa. Terreno in buone condizioni. Ammoniti: Baggi (Pe), Scuderi (PP). Recupero: 2′ e 5′.

RISULTATI: Crema – Bustese 1-0; Lecco – Darfo Boario 2-0; Romanese – Levico 1-3; Dro – Scanzorosciate 2-0; Grumellese – Trento 1-2; Pontisola – Ciserano 2-1; Pro Patria – Pergolettese 1-1; Rezzato – Ciliverghe 4-1; Virtus Bergamo – Lumezzane 2.1. Riposo: Caravaggio.

CLASSIFICA: Rezzato 73; Pro Patria 69; Pontisola 65; Pergolettese 60; Darfo Boario 58; Virtus Bergamo 55; Lecco 54; Caravaggio 44; Bustese 42; Crema, Ciliverghe, Lumezzane 40; Scanzorosciate, Levico 38; Trento 36; Ciserano 30; Dro 27; Grumellese 26; Romanese 11.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore