Prosegue l’attività agonistica degli atleti di Avav

Al trofeo Pini hanno preso parte quattordici squadre

Avarie

Proseguono le attività della squadra agonistica dei ragazzi del Circolo Velico di Luino. Domenica 8 aprile un team di cinque velisti ha partecipato al prestigioso “trofeo Pini”, organizzato dalla lega navale di Mandello del Lario.

Il trofeo Pini è una manifestazione in cui sono invitate le squadre italiane più forti e i giovani velisti dell’A.V.A.V. sono gli unici a rappresentare il Lago Maggiore ormai da molto tempo. Al trofeo Pini hanno preso parte quattordici squadre. Si tratta di una regata particolare, in quanto team race, cioe’ basata sui punti dei componenti della squadra.

Gli equipaggi si affrontano quattro a quattro e in questo modo si raccolgono vittorie e punti, un po’ come in un torneo di calcio.’E’ la prima volta che partecipiamo ad una regata così ed esser stati invitati ci ha resi orgogliosi. – commenta il socio A.V.A.V. Massimiliano Bogni – Anche se i risultati non sono stati fantastici, i ragazzi hanno potuto fare un’ esperienza unica con i più forti d’Italia, misurandosi anche con stranieri.Come prima assoluta esperienza come team race hanno imparato a gestire un meccanismo particolare in cui dovevano sfruttare le regole di regata a favore del team e non solo limitarsi a rispettarle per arrivare primi’. ‘Il prossimo impegno sarà con tutta la squadra al completo a Dervio alla lega navale per la prima zonale dell’anno. .

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore