I pulitori delle strade a caccia di “mister tavernello bianco”

Ma meno abbandoni di rifiuti, e i volontari aumentano. Parte con la primavera la campagna #noiraccogliamo

Avarie

«Abbiamo finalmente convinto i lanciatori seriali di lattine di birra a non sporcare più. Rimane colui che distribuisce tavernelli bianchi su tutto il percorso da Fogliaro, Brinzio fino a Castello Cabiaglio».

Dopo la pausa invernale torna in campo Damiano Marangoni, il pulitore della Valganna, che col suo gruppo di volontari continua la sfida alla sporcizia sulle strade costellate di boschi che in questa stagione sentono il richiamo della stagione.

Non tutti, però, hanno un’idea così romantica dei luoghi e non è raro vedere signorini alla guida di auto che con tutta naturalezza lanciano ancora mozziconi dal finestrino, o nobildonne alle prese col fazzolettino bianco – care, loro – che viene lanciato fuori con grande abilità: un’occhiata allo specchietto, quasi a dire «m’è scappato» e stop, tutto finito, tanto c’è chi poi passa e con pazienza pulisce. Questi sporcaccioni sono, diciamo, gli occasionali.

Ma in questi giorni i volontari delle Strade pulite sono alla ricerca di un imbrattatore seriale che appunto, a furia di tetrapak del noto vino in cartone – ma bianco – lascia sue tracce sulle strade del Brinzio. Si stancherà? O qualcuno gli darà una bella multa? Vedremo come andrà a finire.

“Strade pulite” nel frattempo lancia l’iniziativa #noiraccogliamo: «In questi 3 mesi faremo eventi di pulizia, stiamo invitando le persone ad unirsi a noi nella pulizia e segnalarci zone di particolare degrado dove intervenire, al momento abbiamo richieste su Mustonate, Daverio, Rancio, Gallarate», spiega Marangoni.
«Chiunque volesse contattarci, anche per mandarci foto di opere di pulizia autonome, può utilizzare la casella di posta della nostra pagina facebook».

LA PAGINA FACEBOOK DOVE SEGNALARE

di
Pubblicato il 08 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore