Ritornano le frecce tricolori sul Lago Maggiore

Il primo luglio la pattuglia acrobatica italiana farà tappa nei cieli di Arona e Angera

Avarie

L’ultima volta che hanno volato nel cielo del Lago Maggiore è stato nel luglio del 2016. Le frecce tricolori da allora hanno lasciato una scia di emozione indimenticabile nel cuore delle migliaia di persone accorse ad Angera (nella foto, le frecce sorvolano la Rocca) e nei paesi rivieraschi per vederle sfrecciare sopra il Verbano. Nel programma del 2018, tra le 25 esibizioni previste nei cieli d’Italia, il 1 luglio la pattuglia acrobatica arriverà nuovamente ad Arona.  Da tutto il lago si potranno dunque osservare le manovre delle frecce tricolori e ammirare l’abilità di questi piloti, vanto di tutta la nazione.

Galleria fotografica

Le Frecce Tricolori sul Lago Maggiore 4 di 8

È importante ricordare infine che l’aereo usato dalle frecce tricolori, l’MB-339,nella sua versione MB-339PAN, è stato progettato dall’ingegnere varesino Ermanno Bazzocchi e costruito negli stabilimenti dell’Aermacchi di Venegono Superiore in provincia di Varese, azienda che fa parte del gruppo Leonardo-Finmeccanica. Tra i fornitori delle Frecce Tricolori c’è anche la Secondo Mona, azienda aeronautica di Somma Lombardo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 aprile 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Le Frecce Tricolori sul Lago Maggiore 4 di 8

Galleria fotografica

Le Frecce tricolori - 2 4 di 5

Galleria fotografica

Frecce Tricolori - 3 4 di 10

Galleria fotografica

Frecce Tricolori - 4 4 di 9

Galleria fotografica

Frecce Tricolori - 5 4 di 6

Galleria fotografica

Le Frecce Tricolori 7 4 di 14

Galleria fotografica

Frecce tricolori, le prove sul Lago Maggiore 4 di 13

Galleria fotografica

Frecce tricolori, le prove generali 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore