Ruba lo zaino al tifoso della squadra avversaria, denunciato 30enne

Il tifoso della Pro Patria ha anche ferito l'autista del pullman durante la fuga. Rintracciato e denunciato dai Carabinieri

Pro Patria -Casale, vittoria e promozione (inserita in galleria)

Ruba lo zaino dal pullman dei tifosi della squadra avversaria ma viene scoperto dall’autista e finisce nei guai. I carabinieri di Busto Arsizio sono arrivati a lui solo nella tarda serata di ieri, a conclusione di prolungata attività di accertamento e alla fine hanno denunciato per furto aggravato in concorso e lesioni personali un tifoso della Pro Patria 30enne di Fagnano Olona, operaio, pregiudicato, già in passato coinvolto in vicende legate ad incidenti nel contesto di manifestazioni calcistiche.

L’uomo, alle ore 12 di domenica, probabilmente insieme ad altri soggetti in fase di identificazione, ma tutti sostenitori della Pro Patria, è salito a bordo dell’autobus dei sostenitori della Pergolettese appropriandosi di uno zaino (che uno dei tifosi ospiti aveva lasciato sul pullman).

L’autista del veicolo, intento a consumare il pranzo poco distante, i è accorto del furto in atto e ha tentato di evitare la fuga dell’autore del reato, con il quale ha anche avuto una breve e lieve colluttazione. Nel tardo pomeriggio i carabinieri hanno individuato il veicolo visto dall’autista e hanno rintracciato il proprietario, a Fagnano, presso la propria abitazione. Lo zaino è stato trovato in casa sua ed è stato restituito al legittimo proprietario e l’autore del furto ha ammesso le proprie responsabilità.

L’autista del pullman, un 60enne è dovuto ricorrere alle cure mediche al Pronto Soccorso dell’ospedale “Mater Domini” di Castellanza, ove veniva giudicato guaribile  in cinque giorni per “trauma contusivo alla mano destra”.

La valutazione sulle responsabilita’ del 30enne sono ora rimesse all’autorità giudiziaria.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore