Salvata a Pasqua dall’Enpa la capretta Carlà

La carretta di solo 30 giorni è stata trovata nei boschi. Ora ha trovato casa nella fattoria didattica del parco canile di Monza

Salvata a Pasqua dall\'Enpa la capretta Carlà

E’ una storia con un bel lieto fine quella della capretta Carlà trovata da una famiglia saronnese mentre vagava senza meta alla periferia cittadina il giorno di Pasqua. Aveva una trentina di giorni di vita ed era decisamente spaventata. I saronnesi l’hanno recuperata ed accompagnata alla sede cittadina dell’Enpa.

I volontari si sono subito mobilitati allertando l’azienda sanitaria locale per le pratiche del caso e per trovare una sistemazione alla capretta che nel frattempo è stata ospitata nel giardino di una seconda famiglia. Alla fine Carlà (è stato scelto questo nome perchè è di razza francese) è stata accompagnata alla fattoria didattica del parco canile di Monza.

Si è subito adattata ed ha accettato il latte offerto dai volontari. Era provata, aveva solo 30 giorni, ma si subito ripresa. Un ringraziamento arriva da parte dell’Enpa Saronno “ai volontari, alle famiglie e alle autorità che si sono mobilitate per dare a questa disavventura un lieto fine malgrado fosse il giorno di Pasqua”.

di
Pubblicato il 06 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore