Torna “Infiorita”, fiori e curiosità per tutti sul lungolago di Ispra

Tanti stand, ma anche una mostra itinerante e street food gourmet

Infiorita 2018 a Ispra

Dopo il successo delle precedenti edizioni, quest’anno “Infiorita” – l’esposizione dedicata al florovivaismo, alle attrezzature e agli accessori da giardino – si terrà il 21-22 aprile sul lungolago di Ispra. L’organizzazione dell’evento è a cura della ProLoco di Ispra, con il patrocino dell’Amministrazione Comunale.

«Anche per questa 4° edizione di InFiorita, i visitatori potranno entrare in contatto con il mondo ‘green’ nell’ambito di un ampio spazio espositivo distribuito su oltre 1 km di lungolago pedonale. Un’esperienza unica e irripetibile – afferma il sindaco, Melissa De Santis, in un contesto naturale, assolutamente intatto e lontano da smog e dal traffico. L’esposizione per il 2018 insisterà in modo ancora più puntuale sul mondo floreale, ma non mancheranno le proposte di food e benessere che consentono angoli di diversificazione e piacevole ristoro».

Numerosi floricultori e vivaisti presenteranno le loro proposte, all’insegna del motto “la biodiversità si coltiva”, per un giardino diverso e rispettoso dell’ambiente: dalle piante d’ombra a quelle esotiche, autoctone, insolite, perenni.

Grande attenzione nell’organizzazione è sempre stata posta anche al mondo dei ragazzi e in questa edizione 2018 l’aspetto didattico ha una importanza particolare: nel “Cortile dei curiosi” si troverà un luogo di incontro, apprendimento e scambio con le Istituzioni che si impegnano nel rispetto del territorio e dell’ambiente (ad esempio Università di Milano e di Pavia, Rete orti botanici, Biblioteca di Ispra, Garden Club Ispra) e lungo tutto il tracciato espositivo si troveranno momenti dedicati a specifiche tematiche riguardanti il mondo della natura e una intera sezione consentirà di immergersi nei misteriosi meccanismi con i quali il mondo vegetale interagisce con l’ambiente circostante.

Si tratta della mostra itinerante “Seduzione e Repulsione, quello che le piante non dicono” a cura della Rete degli Orti Botanici della Lombardia, sponsorizzata dal gruppo SOIL del Centro Comune di Ricerca di Ispra (JRC) e ospitata alla tenuta Villa Quassa. Sicuramente questa mostra, che arriva direttamente dal Museo di Storia Naturale di Venezia, costituirà un polo di interesse botanico molto importante.

Novità di quest’anno è il Cibo da strada Gourmet che sarà presente già da venerdì 20 Aprile, alla sera, con una decina di bravissimi Chef che proporranno tante specialità diverse cucinate nelle loro cucine viaggianti. Le diverse proposte di ristoro quest’anno saranno dislocate tutte nel piazzale alla fine di Via Riviera (Area ex Canottieri ) così da permettere a tutti di godere di buon cibo e momenti di relax, in un panorama mozzafiato.

Inoltre, per le persone interessate ai cibi del territorio e delle valli circostanti sarà possibile conoscere, gustare e acquistare specialità tipiche di alto livello.

Nelle giornate espositive inoltre, si potranno conoscere anche le principali attrattive turistiche ispresi, come i percorsi lungo il lago alla scoperta delle vecchie Fornaci o all’interno del Parco del Golfo della Quassa, alla ricerca della suggestione di un ambiente incontaminato.

«Sono molto contenta di presentare al pubblico questa 4 edizione – continua il sindaco De Santis – perché la grande affluenza dei visitatori delle precedenti edizioni è stata la conferma del successo di questa manifestazione, che cresce di anno in anno. InFiorita Ispra è ormai un appuntamento fondamentale per la promozione turistica e la valorizzazione del nostro territorio. Migliaia di persone hanno visitato negli anni scorsi la rassegna, apprezzando la varietà degli oltre 70 stand espositivi. L’ampiezza dell’interesse ormai comprende territori extra locali e coinvolge vaste aree della Lombardia, del Piemonte e della vicina Svizzera».

Supportato da ampi parcheggi, InFiorita è un evento a ingresso libero e si svolge su lungolago di Ispra, in provincia di Varese. È facilmente raggiungibile da Milano e dalle altre località del nord Italia attraverso le autostrade A8 e A26. L’area portuale consente anche l’attracco – direttamente all’interno della mostra – delle imbarcazioni provenienti dal Lago Maggiore.

In caso di maltempo la manifestazione verrà rinviata al 28-29 aprile.

L’Infiorita è anche occasione per alcune iniziative collaterali, come la escursione cicloturistica tra la tenuta Quassa e il lago (qui i dettagli).

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 17 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore