Urta una moto e scappa, la Polizia indaga e rintraccia l’uomo

L'incidente nel 2017 sull'autostrada A8. L'uomo era scappato ma le minuziose indagini della Polizia Stradale hanno permesso di rintracciarlo

polizia stradale generica

Urta una moto con a bordo due persone e scappa. L’incidente era avvenuto nel 2017 sull’A8 e oggi, grazie ad un indagine meticolosa della Polizia Stradale, l’uomo alla guida è stato rintracciato.

L’autovettura aveva violentemente urtato la parte posteriore di una moto BMW RT 1200, facendo cadere a terra sulla carreggiata il conducente e la passeggera. La macchina era poi fuggita senza prestare soccorso ai feriti che nell’incidente avevano riportato lesioni personali guaribili rispettivamente in 10 e 30 giorni.

Le informazioni in possesso della pattuglia, intervenuta sul posto nell’immediatezza del fatto, erano estremamente scarse. Infatti nessuno dei testimoni presenti era riuscito a prendere la targa del veicolo che si era allontanato dal luogo del sinistro.

Gli operatori avevano tra le mani, come unici elementi, alcuni frammenti plastici che la vettura aveva perso nell’impatto con la moto. Questi sono stati comparati con circa 200 veicoli di marca e modello compatibili con il veicolo presumibilmente
coinvolto nel sinistro. Sono state quindi analizzati e controllato i transiti autostradali ed esaminati accuratamente i filmati delle telecamere della società autostrade.

All’esito delle indagini è stato individuato come veicolo responsabile una VW Golf intestata ad un cittadino albanese, che alcuni giorni dopo il sinistro era stata riparata in una carrozzeria di Varese. Nella circostanza il titolare non aveva emesso fattura o ricevuta per il lavoro svolto in quanto a suo dire la spesa di lavorazione non era eccessiva ed il conducente della Golf aveva personalmente portato i pezzi da sostituire. Inoltre il titolare della carrozzeria aveva fornito inizialmente informazioni errate sulla riparazione, dichiarando che il danno riportato era a sinistra della vettura anziché nella parte anteriore destra. Il cittadino albanese dopo varie reticenze ha ammesso il proprio coinvolgimento nel sinistro, dichiarando di non essersi accorto della caduta e di aver provocato danni ingenti a persone e cose. L’uomo è stato denunciato per lesioni colpose, omissione di soccorso e fuga.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore