Varese Design Week, gli eventi giorno per giorno

I principali eventi della Varese Design Week, giorno per giorno

Varese Design Week

La terza edizione della Varese Design Week accoglierà ospiti di prima grandezza cui hanno aderito oltre trenta locations: ecco i principali eventi.

Programma

Giovedì

Il primo giorno, giovedì 12 aprile, inaugurazione dell’evento scoprendo il nuovo exploit di Torsellini, un capolavoro di cristallo in Piazza Podestà fruibile a tutti i varesini che potranno vedere la loro città sotto una nuova, inedita prospettiva. Seguirà quindi la posa della panchina Varesè” in piazzetta san Lorenzo del designer Gianni Magnolia, ideata in occasione del concorso proposto durante la VDW2017, donata alla città di Varese da TrackDesign, tramite l’Associazione culturale Wareseable

Si continuerà con una star di prima grandezza, l’architetto designer Marco Piva, autore anche della remise à neuf dello storico Hotel Gallia di Milano. Sarà presente alle ore 19 presso lo show-room Erco e alle ore 21 serata con cocktail finale al Salone Estense, ove Piva si racconterà.

Venerdì

Seguirà un nome di caratura internazionale che, prima del Salone del Mobile ove espone da anni, ha tenuto a privilegiare la Varese Design Week: parliamo dell’elvetico Carlo Rampazzi che ha firmato dimore prestigiose a New York Saint Moritz e Parigi ove possiede una boutique a suo nome oltre al quartier generale di Ascona. Un design che colla perfettamente al tema Colorful con arredamenti ed oggetti di un design che attinge al passato per proiettarsi nel presente con una buona dose d’ironia. I suoi pezzi, fra cui la collezione “Gli Indispensabili”, saranno visibili presso la boutique Baseblù alla presenza del designer il venerdì 13 dalle ore 17.30. Mentre alle ore 21 serata con coktail finale a Salone Estense in cui il designer parlerà del suo approccio nel mondo del design insieme a Sergio Villa con cui da anni collabora.

Il medesimo giorno, alle 16 presso il Borgo degli Artisti, ristorante dell’Art Hotel, si terrà un evento davvero unico, giunto in diretta dalla Milano Fashion Week ove ha riscontrato un enorme successo, la sfilata DOGWALK – Luxury Pet Collection by ANADA, linea luxury dogswear firmata dalla stilista russa Anastasiia Bessarab in collaborazione con Croci, azienda leader nel campo degli animali 100% varesina guidata dal dinamico e intraprendente Dario Croci.

sabato

Non mancano gli artisti e di grande richiamo che il team VDW è riuscito a scovare. Si tratta dell’artista belga Kim De Ruysscher che innamoratosi dei nostri luoghi ha eletto Comerio come sua residenza e la cava di Cuasso come suo atelier. Le sue opere marmoree sono presenti nel mondo intero. Gran parte dei suoi lavori consistono in oggetti del quotidiano e ricordano le “soft sculptures” di cibo e utensili dell’artista pop svedese-americano Claes Oldenburg o ancora, le figure post moderne di Jeff Koons. Ma se questi artisti usano materiali come gesso, plastica e acciaio. Sarà presente nell’ambito della VDW con la Mostra Glamour, presso lo Spazio Futuro Anteriore di via Speri Della Chiesa con la presenza di De Ruysscher sabato 14 aprile alle ore 17.

Una mostra particolarissima di sculture che si relazionano al mondo del glamour ispirandosi alla moda e alla cosmetica. Una sorta di collegamento con l’industria commerciale dello shopping. Una giacca appesa, un paio di scarpe, usate o non, una borsa da donna con le pieghe che narrano la sua storia. Dietro la superficie del glamour, De Ruysscher cerca di catturare i sentimenti nascosti umani e naturali, ossia la relazione che esiste tra la Pop Art e l’Arte Povera.

Da non perdere anche la proiezione,alle ore 16,  presso Filmstudio 90 dei video realizzati dagli studenti del Politecnico di Milano guidati dal Professor Crespi. Opere ispirate dai progetti che hanno prreso spunto da tre diversi luoghi dimenticati della nostra città: l’ex stazione dei tram “Bettole” di viale Aguggiari, l’ex ufficio d’igiene di via Staurenghi e l’ex deposito merci della stazione FS.

Presso la Galleria Punto sull’Arte di Via Sant’Antonio, sabato 14 avverrà l’Inaugurazione della mostra “SIAMO FORMA SIAMO COLORE” di Marcello Morandini che aprirà prossimamente l’ Su invito di Philip Rosenthal, questo celebre artista reduca da una prestigiosa personale a Venezia nella Scuola grande della Misericordia, disegnò questa libera e colorata interpretazione delle lettere dell’alfabeto, utilizzate poi come decorazioni personalizzate sui prodotti in porcellana. Da non mancare assolutamente.

Sabato sera cena in onore del giovane talento varesino Marco Lavit, stella nascere a livello internazionale presso la sede di Varesevive, in via san Francesco, ove gli sarà conferita la Varesevive Award riconoscimento che premia i varesini che si sono distinti all’estero.

Per info e adesioni: pag FB di Varesevive. La cena sarà preceduta da un’interessaante incontro con Lavit,dal titolo” L’universalità del segno” aperto a tutti presso la sala Montanari prevista per le ore 18.30.

Da non perdere, anche la proiezione, presso Filmstudio 90 dei video realizzati dagli studenti del Politecnico di Milano guidati dal Professor Crespi. Opere ispirate dai progetti che hanno prreso spunto da tre diversi luoghi dimenticati della nostra città: l’ex stazione dei tram “Bettole” di viale Aguggiari, l’ex ufficio d’igiene di via Staurenghi e l’ex deposito merci della stazione FS. L’appuntamento è per le 16.

domenica

Domenica 15 alle ore 11 presso la Galleria Ghiggini, mostra del modellista Filippo Zagni, che ha lavorato e lavora per alcuni tra i più famosi Architetti e Designer. In seguito alla chiusura della bottega nel 1997, inizia a lavorare nel suo Laboratorio, prima a Milano e poi  a Merate (LC). Professionista affermato, collabora con svariati settori del design,dell’architettura e dell’industria italiane e estere, realizzando modelli sia in scala che reali, dal cucchiaio al satellite per la NASA.

Sempre domenica, a conclusione della Varese Design Week serata conclusiva firmata Living presso il Temporary di via Cavallotti.

Non mancheranno incontri e convegni per gli addetti ai lavori che si possono consultare sul sito: www.varesedesignweek-va.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore