Virtus-Varese, in scena una sfida che profuma di storia e di playoff

Domenica 22 (ore 18,30) si gioca al PalaDozza una gara cruciale per la qualificazione alla griglia scudetto. Segafredo senza Gentile e Umeh, Varese accompagnata da 200 tifosi in trasferta. Il match raccontato in diretta su VareseNews

Openjobmetis Varese - Segafredo Bologna 85-90

Cose d’altri tempi, avevamo pensato dopo la vittoria della Openjobmetis di domenica scorsa, ai danni di Reggio Emilia. Palazzetto pieno, prevendite a gonfie vele, gente (non solo i soliti sempre presenti) fuori dal palazzetto ad applaudire giocatori e allenatore. Cose d’altri tempi, lo ripetiamo alla vigilia della partita dei biancorossi a Bologna, e non solo perché si gioca nel vecchio e affascinante PalaDozza: da Varese questa volta si muoveranno in circa 200 (oltre la metà con i pullman de “Il basket siamo noi”) per sostenere Okoye e compagni nella trasferta di domenica 22 aprile – si gioca alle 18,30 – che potrebbe dare ulteriore sprint alla squadra di Caja in una volata playoff sempre più incerta ed entusiasmante.

L’avversaria di turno è la Virtus Segafredo, squadra che dopo essere caduta in A2 ha subito riacceso i reattori, ha investito, acquistato e si è ritagliata un ruolo tra le principali forze del campionato (come vuole la storia). All’appuntamento con la Openjobmetis però, la squadra di coach Ramagli – mancato varesino qualche estate fa – arriva con qualche problema di formazione: le “Vu Nere” dovranno fare a meno sia della stella Alessandro Gentile, devastante all’andata, sia di un giocatore chiave per i meccanismi bolognesi, Michael Umeh. Varese quindi può contare su una panchina relativamente più lunga per provare a espugnare il PalaDozza: biancorossi al completo (al netto di Wells, ovviamente) con qualche acciacco proprio per l’ultimo arrivato Dimsa, che sarà ugualmente a disposizione di Caja se quest’ultimo lo vorrà utilizzare.

Virtus-Varese vale per entrambe le squadre una fetta significativa di qualificazione ai playoff. La Segafredo, che ha due punti in più in classifica, con la vittoria a Torino ha messo un tassello importante e sa che in caso di successo sulla Openjobmetis i giochi sarebbero praticamente fatti. Per Varese, mai così in alto quest’anno (è settima), la situazione è più complicata; vincere tutte le partite darebbe ovviamente la garanzia di accesso alla post-season, ma è chiaro che alla squadra non si possono chiedere “solo imprese”. Il turno in programma prevede un incontro difficile ma interno per Sassari, contro Venezia, e match esterni per Cantù e Cremona sui campi delle pericolanti Pesaro e Brindisi. Lo scontro diretto tra Reggio e Torino, infine, servirà a eliminare una delle due dalla corsa playoff. Fino a ora gli altri campi hanno dato una mano a Varese: un aiutino anche stavolta sarebbe molto gradito, al di là del risultato di Bologna.

COACH TO COACH

Alla vigilia del match, coach Attilio Caja invita a considerare il roster e il cammino degli avversari di turno. «Giochiamo contro una squadra che ha disputato una stagione più che buona e dall’inizio dell’anno sono in zona playoff. Bologna è composta da giocatori di qualità, con una storia personale che parla da sola, basti pensare ad Aradori, Lafayette o Slaughter che hanno giocato in Eurolega. Manca Alessandro ma c’è Stefano Gentile, uno che fa sempre bene quando è chiamato in causa mentre sotto canestro possono schierare anche Lawson, Ndoja (pericoloso dall’arco) o Baldi Rossi. Diamo atto a Ramagli del suo bel lavoro: non è mai facile assemblare una squadra nuova, seppure di talento, e portarla in alto».

LA PILLOLA STATISTICA

11 – Virtus-Varese è una delle partite con alle spalle una delle storie più lunghe del basket italiano con ben 160 sfide dirette. Anche i tecnici, Caja e Ramagli, sono tra i veterani della Serie A: i due allenatori si sono affrontati finora 11 volte, con il coach della Openjobmetis che conduce sul collega virtussino per 8-3.

DIRETTAVN

La partita del PalaDozza sarà raccontata con un liveblog da VareseNews: la diretta multimediale è a disposizione dei lettori dal venerdì sera e comprende notizie, immagini, statistiche oltre al tradizionale sondaggio-pronostico pre-partita. Per intervenire è possibile scrivere nello spazio commenti o utilizzare gli hashtag #bolognavarese o #direttavn su Twitter e Instagram. Per accedere al live CLICCATE QUI.

CLASSIFICA (dopo 26 partite): Milano 42; Venezia 40; Brescia 36; Avellino 34; Trento 30; V. Bologna 28; VARESE, Sassari, Cantù 26; Cremona, Torino 24; Reggio Em. 22; Pistoia 18; Brindisi 16; Capo d’Orl., Pesaro 12.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 21 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore