Vittima di un arresto cardiaco in campo, Nasser sta meglio e saluta tutti

Tawfik Nasser, il calciatore dell’Oss Mezzana A vittima di un arresto cardiaco domenica pomeriggio a Somma Lombardo, salvato grazie all’intervento del defibrillatore e del massaggio cardiaco, sta meglio

Varie

È un messaggio commosso, ma è la cosa più bella che si potesse chiedere dopo la grande paura di domenica scorsa.

Il “vecchio leone d’Egitto” Tawfik Nasser, 49 anni, il calciatore dell’Oss Mezzana A vittima di un arresto cardiaco nel corso della partita di domenica pomeriggio a Somma Lombardo, salvato grazie all’intervento del defibrillatore e del massaggio cardiaco praticatogli da un’infermiera e dal responsabile dell’oratorio mezzanese, sta meglio.

Nasser, un veterano dei campi di calcio del Csi Varese, ringrazia e saluta tutti, i suoi compagni di squadra, i suoi amici, chi gli ha mandato un messaggio, chi è stato vicino alla moglie e ai figli.

Il defibrillatore gli ha salvato la vita, chi ha saputo usarlo al momento giusto gli ha salvato la vita: Nasser aveva un’arteria ostruita che ha portato all’arresto cardiaco, e nessuna visita medica lo avrebbe potuto far emergere. Ora è ricoverato all’ospedale di Legnano nel reparto di unità coronarica in terapia intensiva.

Con questo video ha voluto ringraziare chi gli è stato vicino e gli ha permesso “di vincere la partita della vita”.

IL BLOG DEL CSI VARESE

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore