Da colosso dell’informatica a manifattura 4.0: nasce Elmec 3D

Nasce oggi la nuova business unit di Elmec Informatica dedicata alla stampa 3D: dotata di un laboratorio da 300 metri quadri al servizio di aziende, startup e università

elmec 3d

Dopo essere diventata un’azienda leader su dati e servizi IT, per loro caratteristica sostanzialmente immateriali, Elmec aggiunge un nuovo pezzo di business e scende in campo nella manifattura.

Galleria fotografica

Inaugurazione Elmec 3D 4 di 15

Una manifattura 4.0, idealmente molto più vicina al mondo digitale ma che, nei fatti, sfornerà prodotti reali e tangibili: è stata inaugurata a Brunello, a pochi passi dalle sede principale, la nuova sezione Elmec 3D, una business unit dedicata alla stampa 3D e dotata di un laboratorio di 300 metri quadrati e macchine all’avanguardia per la prototipazione e produzione di oggetti 3D.

Alla guida di questa nuova avventura imprenditoriale, che Elmec ha sviluppatto a braccetto col partner tecnologico Hp, sarà Martina Ballerio, 28 anni, laureata in Ingegneria dei materiali presso il Politecnico di Milano e specializzata in Nanotecnologie attraverso un master presso la Katholieke Universiteit Leuven e l’Université Joseph Fourier di Grenoble.

Sarà lei a coordinare il team di circa 20 persone che collaborerà con università ed enti di ricerca con l’obiettivo di innovare il settore manifatturiero in Italia.

“Secondo le previsioni di IDC, la spesa mondiale in stampa 3D nel 2018 crescerà del 20% circa attestandosi sui 12 miliardi di dollari e arriverà quasi a raddoppiare nei prossimi anni, segno di una domanda crescente sia di prototipazione che di produzione in diversi settori, con il manifatturiero e l’healthcare in prima linea – ha spiegato Rinaldo Ballerio, Presidente di Elmec, durante l’inaugurazione -. Per questo Elmec informatica ha investito circa 3 milioni di euro nella manifattura additiva con la creazione di un laboratorio all’avanguardia nella stampa in 3D sia dei materiali plastici che, a breve, dei metalli. Il sistema manifatturiero e l’ecosistema dell’innovazione del nostro Paese avranno così un luogo in più in Italia, a pochi chilometri da Milano, per la prototipazione rapida e la produzione dei propri progetti”.

“Elmec 3D mette a disposizione dei clienti un team di specialisti in grado di offrire due tipi di supporto – ha raccontato Martina Ballerio, Responsabile di Elmec 3D -: fornire consulenza e formazione alle aziende affinché comprendano quali tecnologie adottare per avvalersi della stampa 3D a fini produttivi; progettare, produrre o ridisegnare le componenti che i clienti desiderano stampare”.

Il laboratorio di Elmec 3D sarà infatti, dotato di 9 stampanti, tra le quali anche le HP Jet Fusion 3D 4200 e Jet Fusion 300/500, destinate alla creazione di pezzi funzionali e altri modelli di stampanti che sfruttano tecnologie di manifattura additiva come SLA, FDM, SLS.

Negli spazi del laboratorio saranno presenti ambienti dedicati alla progettazione, alla realizzazione e alle fasi di post-produzione dei pezzi.

Tra le primissime case history della nuova business unit c’è anche una storia di sport. Si tratta della creazione del carrello ergonomico per Sara Bertolasi, l’atleta olimpionica di canottaggio.
Elmec 3D ne ha creato uno costruito ad hoc seguendo le particolarità posturali dell’atleta. In fase di progettazione, la geometria del carrellino è stata riadattata alle caratteristiche fisiche della Bertolasi e il primo prototipo realizzato è stato modificato a seguito di un test. La versione finale è stata montata a bordo della sua barca, consentendo di ridurre i dolori causati dalle lunghe ore di allenamento.

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 16 maggio 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Inaugurazione Elmec 3D 4 di 15

Video

Da colosso dell’informatica a manifattura 4.0: nasce Elmec 3D 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore