“Dal municipio di Gallarate è scomparsa la bandiera europea”

Solleva il caso il Movimento Federalista Europeo: sul municipio in via Verdi è scomparso il vessillo blu, sostituito da quello della Croce Rossa. "Come in altri Comuni si sarebbe potuta aggiungere alla bandiera Cri, senza sostituire le altre"

gallarate generico

«La bandiera europea è sparita dal Municipio di Gallarate». È la denuncia del Movimento Federalista Europeo, il movimento di sostenitori dell’Europa unita che a Gallarate ha una sua presenza storica e consolidata.

«Il 9 maggio alcuni federalisti erano in piazza (sotto l’acqua) con la bandiera europea per ricordare il giorno dell’Europa (dichiarazione Schuman, 9 maggio 1950). Notano che a Palazzo Borghi, sede del Municipio di Gallarate, al posto della bandiera europea c’è quella della Croce Rossa, la cui giornata però è l’8 maggio».

La bandiera bianca con croce rossa è stata esposta su richiesta del Comitato locale della CRI, a Gallarate come in altri Comuni. E non è infatti questa la scelta criticata dal MFE, quanto quella di aver invece rinunciato alla bandiera blu con le stelle gialle. «Come altri Comuni hanno fatto, forse la bandiera della CRI avrebbe potuto essere messa “in aggiunta”, non in sostituzione di altre. E comunque la bandiera europea andava esposta, come prescrive la legge».

Jerago con Orago generico
Il municipio di Jerago con Orago: la bandiera della Croce Rossa ha avuto evidenza particolare su un balcone, mentre le bandiere italiana, europea e di Lombardia sventolano su tre pennoni fissi a fianco dell’edificio.

Per questo il Movimento Federalista rilancia la richiesta al Comune: «Ci chiediamo: come mai, da 10 giorni, a Palazzo Borghi la bandiera europea non è più esposta assieme alle altre, accanto a quella italiana?».

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 18 maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore