Il Festival dei Punti Cardinali racconta l’Universo

"Le stelle" saranno il filo conduttore della terza edizione della rassegna culturale. Un mese ricchissimo di appuntamenti

festival dei punti cardinali 2018 taino

Il Festival dei Punti Cardinali, giunto alla sua terza edizione, quest’anno si svolgerà nell’arco di un mese, dal 17 maggio al 17 giugno, e sarà ricco di eventi di spettacolo e proposte per il tempo libero.

Cornice affascinante saranno ancora una volta il Parco di Taino e il misterioso “Luogo dei quattro punti cardinali”, la scultura-monumento di Giò Pomodoro che celebra il solstizio d’estate e che anche per il 2018 si trasformerà in un palcoscenico d’eccezione.

Un pensiero particolare e una dedica saranno rivolti a Tullio Berrini, recentemente scomparso, che donò ai Tainesi, nel 1991 questo luogo d’ arte e natura così speciale e unico nel suo genere.
Il tema scelto per quest’anno, le stelle, offre l’occasione per straordinari viaggi tra arte e scienza, pensati per accontentare e interessare il più vasto pubblico possibile, senza limiti di età.

La brochure con tutti gli appuntamenti

Alle famiglie sarà proposto un intero weekend di attività: si parte con la serata di venerdì 1 giugno e Zoom, minicorso di fotografia per ragazzi da 14 anni in su. Il 2 giugno un sabato di festa con laboratori “stellari” per tutti e un picnic serale per vivere il parco con allegria, tutti sotto lo stesso cielo! La domenica 3 giugno il benessere abiterà il parco, grazie alle proposte di professionisti della nutrizione, dell’attività fisica, delle discipline olistiche, artisti, musicisti, associazioni corali e di volontariato.

Grazie alla collaborazione con l’Osservatorio Schiaparelli di Varese ci saranno due straordinarie opportunità per imparare qualcosa di più in campo astronomico: il 25 maggio e l’8 giugno, con telescopi posti nel Parco e le spiegazioni degli esperti (Luca Buzzi e Massimo Marini), potremo osservare i pianeti e le costellazioni visibili in questa stagione.

Il 9 giugno due ospiti d’eccezione racconteranno storie di universo: l’ingegnere aerospaziale Amalia Ercoli Finzi, responsabile della sonda spaziale Rosetta, parlerà della storia delle missioni cometarie e, a seguire, il professor Corrado Lamberti, astrofisico e divulgatore italiano, spiegherà nel dettaglio la genesi dell’opera scultorea presente nel Parco, dal punto di vista della sua simbologia astronomica.

GG SUPERSTAR è il primo dei due grandi eventi musicali che prenderanno vita sulle pietre del monumento, nella serata del 9 giugno: una nuova e poliedrica produzione creata per suggerire come e quanto Galileo Galilei e le sue scoperte abbiano rivoluzionato non solo il mondo scientifico, ma ogni attività umana culturale e sociale, dal ‘600 ai nostri giorni. Protagonisti Christian Frattima, autore e conduttore dello spettacolo, l’ensemble barocco Coin Du Roi, Claudio Moneta, attore, i danzatori Kenzo Kusuda, Bruna Gondoni e Marco Bendoni, e… il granito del
monumento “animato” dalle proiezioni architetturali 3D!

Sabato 16 giugno appuntamento speciale con la maestosità dei CARMINA BURANA di Carl Orff: la Corale Arnatese e il suo Coro Voci Bianche, il coro Voces de las Américas in trasferta da Bonn (Germania), solisti, pianisti, percussionisti, il danzatore Kenzo Kusuda, tutti coordinati dalla direzione musicale di Romano Longoni, faranno salire al cielo le sonorità primitive e percussive di questo conosciutissimo lavoro, ormai un “classico” presente in tutte le più importanti stagioni concertistiche, la cui composizione risale al 1936.

La chiusura del Festival domenica 17 giugno sarà letteralmente fantasmagorica! Un
viaggio musicale e visivo nel tempo e nello spazio, con il quintetto Galec e un’eccezionale spettacolo di videomapping, creato da dai visual designers di
Karmachina.

Una breve carrellata sulle altre proposte del Festival dei Punti Cardinali:
Una mattina riservata alle scuola primaria di Taino per conoscere il sistema solare e
osservare il cielo con il telescopio il 17 giugno, Cendrillon di Pauline Viardot al
Teatro dell’Olmo il 18 maggio, opera da camera già inserita nella stagione di TDA
Teatro e ideale apertura del Festival.

Due concerti “in trasferta” nella vicina Sesto Calende: Nuit d’etoiles, il 26 maggio, soprano Anna Chierichetti e pianista Maurizio Carnelli; la Misa Criolla di Ramirez la mattina del 17 giugno, presso l’Abbazia di San Donato.

Il trio Celloice (soprano, violoncello e pianoforte), in arrivo dalla Polonia, per una magica esecuzione dal titolo “Dream with me”, il 17 giugno a Taino. Un workshop di movimento e danza aperto a tutti, senza limiti di età o condizione fisica, tenuto da Kenzo Kusuda, artista ospite d’onore di questa edizione (11-14 giugno). Una
sessione speciale di yoga e campane tibetane nel parco, il 16 giugno, a cura
dell’Associazione Nonsoloyoga.
Il Festival dei Punti Cardinali è organizzato dall’Associazione Pauline Viardot di Taino, in collaborazione con TDA Teatro, Coin du Roi, DoppioDiesis produzioni, Mambo
adv, con il patrocinio del comune di Taino, del comune di Sesto Calende, di Regione
Lombardia e con il sostegno della Fondazione Comunitaria del Varesotto. Per orari,
biglietteria, dettagli e tutti gli aggiornamenti vi rimandiamo al sito e alla pagina
Facebook del Festival dei Punti Cardinali:

http://festivalpunticardinali.it
Facebook.com/festivalpunticardinali

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore