Gli studenti del Cairoli raccontano “La battaglia di Varese”

Tradizionale rievocazione storica della battaglia risorgimentale raccontata dai ragazzi del liceo classico davanti al dipinto di Eleuterio Pagliano ai Musei civici di Villa Mirabello

studenti ciceroni davanti a quadro battaglia di varese

Domenica 27 maggio, la classe IIB del liceo classico Ernesto Cairoli racconta il Risorgimento a Varese. La lezione avverrà ai Musei Civici di Villa Mirabello, davanti al grande dipinto di Eleuterio Pagliano “Sbarco dei Cacciatori delle Alpi a Sesto Calende il 23 maggio 1859”.

Prosegue, quindi, il progetto di alternanza scuola lavoro nato nel 2013 dalla collaborazione tra Liceo e Comune di Varese, grazie al quale gli studenti hanno riscoperto, attraverso documenti, testi e opere, le vicende che, nel contesto delle guerre per l’Unità nazionale, fecero di Varese una delle città più importanti della penisola. Prima di assistere all’animazione del grande dipinto di Eleuterio Pagliano, gli studenti racconteranno i giorni che vanno dal 23, data dello sbarco a Sesto, al 26 maggio, quando si svolse la Battaglia di Varese.

Il racconto proseguirà con alcuni brevi approfondimenti sulla figura del podestà Carlo Carcano, primo sindaco della Varese italiana; sulla natura del mito di Garibaldi, che fu alimentato anche dai fatti varesini; e sulla figura di Adelaide Cairoli, simbolo delle donne del Risorgimento e madre dei fratelli Cairoli, martiri per la patria, fra i quali il giovane Ernesto Cairoli al quale il nostro liceo è dedicato.

L’appuntamento quindi è per il 27 maggio ai Musei Civici di Villa Mirabello dalle 14 alle 18, ingresso libero e gratuito, per scoprire la storia e vedere il quadro animato… dagli studenti!

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore