La presa in carico dei pazienti psichiatrici e con dipendenze: focus a Villa Cagnola

Si terrà il prossimo 24 maggio la seconda parte della Conferenza di consenso zonale per illustrare il nuovo sistema dei Dipartimenti di Salute Mentale e Dipendenze

Villa Cagnola a Gazzada

Il 24 maggio si terrà la seconda parte della Conferenza di consenso zonalePercorsi di consulenza e/o presa in carico dei pazienti con diagnosi psichiatrica e di dipendenza”.

Alla luce della grande partecipazione e della qualità scientifica delle relazioni della prima giornata, Isidoro Cioffi, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze ( DSMD) dell’ASST dei Sette Laghi rinnova le importanti motivazioni che hanno portato alla scelta di questo tema: “La costituzione all’interno delle ASST dei nuovi Dipartimenti di Salute Mentale e Dipendenze (DSMD), la funzione di gestione,  programmazione e ottimizzazione delle risorse impongono la necessità di una collaborazione sempre più fattiva fra i diversi Enti e Servizi”. 

Camilla Callegari, Professore Associato di Psichiatria dell’Università dell’Insubria, in qualità di Responsabile scientifico dell’evento, nell’esprimere soddisfazione per il riscontro positivo della prima parte dei lavori svoltasi il 19 aprile, riconferma la necessità, condivisa all’interno della comunità scientifica, di approfondire e divulgare le tematiche e i contenuti della conferenza, sia per seguire le indicazioni previste dalle norme legislative, sia per migliorare l’appropriatezza degli interventi attraverso criteri di buona pratica clinica, riducendo l’eterogeneità di comportamenti.

L’organizzazione dell’evento a cura del DSMD della ASST Sette Laghi e dell’Università dell’Insubria e compartecipata da ATS Insubria e dai DSMD di ASST Lariana e ASST Valle Olona vede quale sede per la giornata del 24 maggio Villa Cagnola a Gazzada.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore