A Luino le “Olimpiadi della Costituzione”

Le ha inventate una professoressa che ha coinvolto alcune classi: oltre 300 alunni delle suoperioi hanno partecipato

Avarie

Quest’anno la Costituzione italiana, la legge più importante del nostro Stato, compie 70 anni e la classe 3°AFM dell’Isis “Città di Luino-Carlo Volontè”, insieme all’insegnante di diritto, la prof Antonella Sonnessa, ha pensato di festeggiarla non con la tradizionale torta e candeline, ma organizzando la 1° edizione delle “Olimpiadi della Costituzione”.

Di cosa si tratta? I ragazzi hanno redatto un bando di concorso, l’hanno pubblicato sul sito della scuola e due studentesse, Letizia B. ed Elisa P., si sono recate presso i vicini istituti alla caccia di partecipanti.

La selezione è stata tra ben 76 squadre iscritte, tutti studenti provenienti dall’Istituto Città di Luino, dalla sede associata ITIS di Via Cervinia e dal Liceo cittadino “Vittorio Sereni”.

Ed è stato un successo: hanno partecipato a questi speciali giochi oltre 300 studenti.

La competizione è stata disputata nel mese di maggio e consisteva nel rispondere a domande predisposte dalla classe 3AFM sulla Costituzione ed i suoi principi fondamentali, sottoposte alle squadre, utilizzando il programma Kahoot.

I migliori non dovevano solo conoscere le risposte esatte, ma anche segnalarle nel minor tempo possibile.

I ragazzi organizzatori hanno predisposto del materiale sul quale approfondire le proprie conoscenze che hanno fornito ai gareggianti nelle settimane precedenti la gara.

Alle prime tre squadre classificate verranno assegnati dei premi consegnati dal dirigente scolastico Fabio Giovanetti, consistenti in buoni spesa delle librerie “Cerutti e Pozzi” e “Rossi” di Luino oltre ad un buono da utilizzare per consumazioni presso il bar della scuola offerto da “Maghetti”.

La gara ha riscosso un ottimo entusiasmo tra i competitors ed era proprio questo lo scopo del progetto: giocare, facendo approfondire alcuni aspetti della nostra Carta costituzionale, ancora attuale nonostante gli anni trascorsi, proprio per la lungimiranza di coloro che l’hanno redatta.

«Ci vediamo il prossimo anno per la II edizione», dicono gli organizzatori di questa coinvolgente iniziativa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore