Maximiliano, il giovanissimo “ambasciatore” della carne uruguaiana in Italia

Dietro alla griglia de El Primero, il primo ristorante uruguaiano in Italia, c'è un ragazzo di 22 anni: "La griglia è una tradizione, portarla avanti è un orgoglio per me"

El Primero. Il primo. Si chiama così il primo ristorante uruguaiano in Italia che sorge proprio al confine tra Uboldo e Caronno Pertusella . E dietro ai fornelli -anzi, alla griglia- c’è Maximiliano Campari, un ragazzo di 22 anni che porta avanti la tradizione culinaria del suo paese.

«In Uruguay si nasce con la griglia in mano -racconta-. Fin da piccolino ti fanno giocare con il fuoco, poi ti danno qualche pezzo di carne e si impara subito. La griglia è una tradizione, la più grande che c’è in Uruguay». Lui ancora oggi griglia come faceva da piccolo, come ha imparato a Montevideo, «solo con la legna, niente carbone: la legna brucia, cade la brace, e con quella si cuoce la carne».

La sua storia tra l’altro si lega a doppio filo con quella del ristorante che oggi sorge in Largo Boccioni a Origgio ma che nel 2015 era a Rho, negli spazi dell’Expo. «Io ho iniziato a lavorare là, proprio nel padiglione dell’Uruguay e ora porto avanti la storia gastronomica del mio Paese qui, un qualcosa a cui tengo tantissimo».

el primero staff

Un’avventura che va avanti da due anni, forte del fatto che «noi proponiamo davvero carne uruguaiana che arriva sottovuoto e freschissima, una tra le carni più buone del mondo: abbiamo tanto verde, le mucche sono sempre all’aria aperta e mangiano cose naturali. E’ una carne che è super controllata perchè una delle industrie più grandi del paese è la carne, quindi tutti ci tengo tantissimo. E alla fine la tutta questa qualità si vede e si sente nel piatto». Per tutte le informazioni sul ristorante clicca qui.

di
Pubblicato il 18 maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore