Merlin: «Si chiude un cerchio iniziato male e finito peggio»

Il direttore sportivo ci mette la faccia al termine della gara: «C'è poco da dire: siamo retrocessi, ma i ragazzi sono stati dei professionisti fino all'ultimo»

Varese perde: retrocesso

Al termine della gara che ha condannato il Varese alla retrocessione in Eccellenza, a metterci la faccia è Alessandro Merlin, direttore sportivo e oggi anche allenatore: «Credo che ci siano poche parole da dire, c’è solo da tornare a Varese, andare a casa e ricominciare da zero un lavoro duro, difficile, pesante, faticoso e dispendioso. Ho sognato con i ragazzi di raggiungere questo obiettivo, ma non ci siamo arrivati. Nell’economia della partita abbiamo fatto un buon primo tempo senza creare molto. Nella ripresa abbiamo creato qualcosa di più, ma non siamo riusciti a segnare. Mi dà fastidio sentire accuse nei confronti della squadra».

«Non ho portato via un euro al Varese – b– e mi fa male sentire i ragazzi attaccati sotto l’aspetto professionale. Ci si può dire che siamo scarsi, ma non che non siamo stati professionisti. Siamo andati avanti con sacrificio e oggi i ragazzi piangono perché il Varese è retrocesso. Bisogna avere il coraggio di dire le cose in faccia. Sono state dette troppe parole contro i giocatori che sono stati lasciati da soli. Si chiude un cerchio iniziato male e finito peggio. Domani è lunedì, vediamo cosa succederà».

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 13 maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Awanagana

    Per favore…i ragazzi sono stati attaccati fino a quando la PATATA BOLLENTE dei prob. economici non è saltata fuori…dopo il 90 % del mondo circostante non ha detto più nulla, anzi…. chi ha fatto questa squadra e gestito questa società? Direi che il sig.Merlin non è innocente su tutti i fronti…no si mischi per favore con i giocatori che sono i meno colpevoli…

Segnala Errore