Pullman, Casermone e telecamere: le opposizioni chiedono chiarezza

Il Pd e la lista civica Città è Vita hanno firmato insieme la richiesta di convocazione di varie commissioni, su temi che - ora è in futuro - toccano la città da vicino

comune gallarate municipio apertura

Dalla revisione del Trasporto Pubblico Locale agli impianti di videosorveglianza, passando per il destino del Casermone.

Sono vari i temi su cui il Pd e la civica Città è Vita – i due gruppi d’opposizione più numerosi – chiedono che la maggioranza (e il sindaco Cassani) si confrontino in commissione.

«Siamo abituati a vedere e leggere del sindaco che parla e si esprime su dettagli, ma siamo convinti che serva avere un’idea chiara dell’intero contesto» dice Margherita Silvestrini, del Pd. Che cita le vicissitudini della piscina di Moriggia come esempio di tema che è stato affrontato senza una visione complessiva della materia (una certa incertezza, in effetti, è apparsa evidente).

Come detto sono tanti i temi sollevati dai consiglieri Giovanni Pignataro, Anna Zambon, Carmelo Lauricella, Margherita Silvestrini, Sebastiano Nicosia, Matelda Crespi e Danilo Barban.

Un primo capitolo è quello della definizione del “Programma di bacino” del Trasporto Pubblico Locale, che incide appunto sui collegamenti locali con autobus. «Il programma è stato presentato ad aprile, ma le amministrazioni hanno tempo fino a fine maggio per presentare eventuali osservazioni. Il piano va bene così com’è? Verranno fatte osservazioni? Noi chiediamo di discuterlo in commissione».

Altro tema è quello della sicurezza, per cui le opposizioni chiedono dia discutere nell’apposita commissione, «che non viene convocata da oltre un anno». La richiesta è di avere aggiornamenti “sui dispositivi di videosorveglianza ubicati in città e ai varchi d’ingresso”, sui pattugliamenti, sul generale “piano sicurezza”. È un tema che – tra le forze d’opposizione – il Pd aveva sollevato anche nei giorni scorsi, tra i punti riguardanti il centro storico.

Ultimo punto: la richiesta di discutere in commissione urbanistica del destino del “casermone” di viale Milano. «Leggiamo notizie molto frammentarie sui giornali, relativamente ai colloqui tra Ministero della Difesa e sindaco. Vorremmo capire a che punto siamo».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore